Ricottina di soia..... naturalmente fatta in casa


Non tutte le ciambelle escono con il buco..
così come non tutte le ricotte vengono doppie. Eh si, avrei dovuto ottenere una doppia ricotta con le dosi descritte ma.... a me è uscita solo questa, una ricottina piccina picciò..... siccome però l'ho fatta, e ne vado fiera  come per la prima che feci tempo fa,  la posto lo stesso, sia mai che qualcuna di voi, più brava di me, e ci vuole davvero poco per questo, riesca ad arrivare al risultato "perfetto".
Per consigli (soprattutto), critiche, obiezioni e quant'altro... eccomi qua.

Ricottina di soia


Ingredienti:
In un pentolino scaldate l'acqua con l'aceto e spegnete. In un'altro, versate il latte di soia e portatelo quasi ad ebollizione. Spegnete, aggiungete acqua e aceto e il sale, mescolate, coprite con un coperchio e lasciate riposare un'ora. Trascorso questo tempo, noterete sulla superficie del latte i fiocchi di ricotta. prelevateli con una schiumarola e trasferiteli in una fuscella da ricotta sospesa in un contenitore alto abbastanza in modo che la ricotta nella fuscella non tocchi il fondo e lasciate colare tutto il siero. Una volta tiepida, mettete in frigo per almeno 24 ore prima di consumare.

NOTE: nella ricetta originale, meravigliosa, è prevista una seconda bollitura del siero, che io non sono riuscita ad ottenere, per ricavare una seconda ricottina.
Il latte di soia dev'essere assolutamente naturale, quindi solo acqua e soia, senza zuccheri aggiunti, ne quant'altro come vitamine ecc ecc.....
Avete consigli su dove posso aver fatto qualche errore???? Grazie a chi mi regalerà la propria esperienza in merito o anche solo qualche dritta utile per la prossima volta.... intanto vi lascio il mio risultato.

In fondo.....meglio poca, ma buona!!

Eccola qui, morbida morbida....
L'ho usata per condire una pasta con ...... 
ma no, ve lo racconto un'altra volta!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...