Gnocchi d'avena integrali


Non penserete davvero che i miei esperimenti con la farina si siano quietati vero? La mia curiosità, nonostante il freddo cerchi si sopprimerla, è invece sempre fervida e attiva. Questa volta mi sono cimentata con l'avena, ho scoperto una nuova consistenza, un sapore rustico che mi ha proprio conquistata, nonostante il mio solito scetticismo di partenza.
Mi sono buttata inizialmente nella mia biblioteca personale, non contenta, sono passata alla rete sperando di trovare qualcosa di più preciso, ma niente e nessuno mi ha completamente soddisfatta. La descrizione vaga di certe ricette mi ha lasciata perplessa, così pure le dosi. Sapete che io vado spesso "ad occhio", ma è una cosa che si può fare con un sugo, con un condimento, non con un dolce o in questo caso con degli gnocchi. In questi casi, basta poco per ritrovarsi con un disatro tra le mani, e se il disastro capita a chi si cimenta per la prima volta in queste preparazioni, l'entusiasmo e la voglia di provarci, lasciano il posto al senso di fallimento e allo sconforto.
Quindi ho deciso come al solito che avrei fatto di testa.
Partiamo dal fatto che ho usato fiocchi d'avena e non farina, ho aggiunto della farina integrale perchè l'avena da sola è "appiccicosa" una volta bagnata, quindi ora che lo sapete, non fatevi prendere dallo sconforto in fase di preparazione, e della farina 00 per il piano di lavoro.
Potrei lasciarvi la ricetta così, ma come potreste regolarvi con le dosi???
Io ho pesato tutto, tranne la farina per il piano di lavoro e il risultato finale. Per quello, tenete conto che con le dosi indicate in questa ricetta, otterrete due o tre belle porzioni abbondanti.
Finalmente smetto di parlare e vi lascio la ricetta...

Gnocchi d'avena integrali


Ingredienti: per 2-3 porzioni
  • 2 patate (275 gr pesate sbucciate)
  • 130 gr di fiocchi d'avena
  • 70 gr di farina integrale
  • 1 uovo intero
  • sale
  • farina 00 per le mani e il piano di lavoro
Cuocete le patate lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti al vapore, in pentola a pressione o lessate in acqua, scegliete il metodo che preferite e che usate abitualmente. Io ho optato per la cottura al vapore che lascia integro il sapore dell'alimento senza "annacquarlo". Una volta cotte tenetele da parte a intiepidire. 

Frullate nel mixer i fiocchi d'avena fino ad ottenere una sorta di farina un po' "grezza".


Schiacciate le patate tiepide con una forchetta e unite tutti gli ingredienti in una terrina, 
tranne la farina integrale che aggiungerete man mano poco alla volta.


Iniziate a mescolare con una forchetta amalgamando tutti gli ingredienti e aggiungete anche la farina integrale poco alla volta. Spargete il piano di lavoro con abbondante farina 00 e impastate con le mani infarinate fino ad ottenere un impasto morbido, un po' appiccicoso ma omogeneo. 
Formate una palla, rotolatela nella farina e fate riposare almeno 15 minuti.


Trascorso il tempo, riprendete l'impasto e con il piano sempre infarinato, formate dei salsicciotti, dai quali ricaverete gli gnocchi, scegliete voi la dimensione decidendo se ottenere gnocchetti più piccoli o meno. Tenete presente che la consistenza sarà sempre molto morbida, quindi nel formare i salsicciotti e quindi gli gnocchi, abbiate cura di lavorare l'impasto delicatamente.


Una volta formati gli gnocchi disponeteli sul piano di lavoro cosparsi di farina 
in attesa di tuffarli nella pentola d'acqua in ebollizione e condirli a vostro piacere.


Il consiglio: Non so dirvi se posso essere congelati perchè a me non ne sono avanzati. Il mio consiglio però, è sempre quello di preparali di volta in volta e gustarli freschi.
Non preoccupatevi se vi sembreranno troppo morbidi, in cottura prenderanno la giusta consistenza.

Se avete una ricetta tutta vostra e collaudata, fatemi sapere.

Buon Appetito

59 commenti:

  1. Interessante ricettina...Una bella alternativa alla classica ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, ho notato che il tuo blog non è più aggiornato :( è un vero peccato.
      Un bacione

      Elimina
  2. Son troppo strani.. particolari.. rustici.. ma se avessi i fiocchi di avena.. li proverei sai??? m'attirano molto... Chissà come li avrai conditi! ahahahaahahahahaaha lo so! lo so! lo dicooooo.. no mi sto zitta!!! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci credo che li proveresti, c'è troppo la voro da fare ahahahahhaha
      Tu sempre mmmmuuuta devi stare!!! ;)

      Elimina
  3. Che belli Cri!!! Così rustici immagino come prendano bene il condimento!!! Li avevo visti su fb e li aspettavo proprio...grazie per le spiegazioni dettagliatissime!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed eccoli :) grazie a te per aver letto tutto, sono in pochi a farlo, lamentando poi di non ottenere lo stesso risultato.
      Baci

      Elimina
  4. Meraviglia!!! :) Io ho l'avena già ridotta in farina...andrà bene lo stesso, no? E' la stessa cosa... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si, la macinatura sarà certamente più fine di quella che ho ottenuto io con i fiocchi nel il mio piccolo mixer. Mi piacerebbe tanto vedere la tua versione in caso decidessi di provare, fammi sapere.

      Elimina
  5. vedo che ti piace sperimentare cose nuove, anche a me piace ma io non sono così avanti! devono avere un gusto davvero particolare, complimenti! un bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, anche a costo di fare davvero dei gran pasticci ma devo sperimentare. La mia curiosità va oltre la ragione. Buona serata, bacio

      Elimina
  6. ho lì una busta di fiocchi d'avena con cui non so cosa fare, segno ed eseguo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe come è successo a me, erano li in attesa di chissà cosa e ho voluto dargli una degna fine.

      Elimina
  7. Non ho mai fatto gli gnocchi, ma questa ricetta mi ha ispirata, mi sa che proverò! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora devi provare assolutamente anche quelli all'acqua. Baci

      Elimina
  8. non li ho mai fatti cosi!!!!! d avena??? ma questa è da provare... la do anche alla mia mamma che ama l'avena!! denghiùùùùù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow pure a mamma!!! Che onore!! Grazie ^______^

      Elimina
  9. Con l'avena che buoni e rustici...mi copio subito la ricetta che ho visto essere un po'laboriosa ma va fatta!
    Grazie per le spiegazioni super-dettagliate!
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per aver letto tutto :)

      Elimina
  10. ciao Cri
    leggo avena e mi si drizzano le antenne!!
    E'la mia colazione da 6 mesi ma con le patate ci ho litigato! peccato!!
    Gusta tu per me queste delizie!!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccato davvero, sono particolari ma molto gustosi.
      Grazie ancora per oggi, bacio

      Elimina
  11. mitica questa versione coi fiocchi d'avena!alternativa ottima,se non meglio! :) saluti!

    RispondiElimina
  12. sai che questa ricetta é davvero curiosa..i fiocchi d'avena pensa te!!!! mi piace che tu provi tutte queste cose e poi noi copiamo da te :) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e a me piace un sacco fare esperimenti, se poi qualcuno decide di provare i miei risultati sono doppiamente felice. Bacio

      Elimina
  13. che ricetta interessantissima...complimenti!
    ah...te la copio!
    bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. copia copia, e fammi sapere ;) baci

      Elimina
  14. tu ne sai una in più del diavolo!!!!!! quindi ormai mi aspetto di tutto, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il diavolo a casa mia non ha fatto manco le pentole, non solo i coperchi ehehehehe
      Sono io il diavolo!! Baci

      Elimina
  15. mi stai tentando moltissimo è da qualche giorno che mi dico dif are gli gnocchi e questa tua ricetta mi ha aumentato la voglia, bacionissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai far attendere le volgie, bisogna soddisfarle al più presto altrimenti tarlano in testa fino a fartela scoppiare ;) bacibaci

      Elimina
  16. hai perfettamente ragione Cri per questo tipo di preparati le dosi sono importanti, a occhio qua proprio non si fa nulla! mi piace l'uso dei fiocchi d'avena e la rusticità di questo gnocco...ti "rubo" la ricetta grazie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Ros. Dopo un po' di fregature ho imparato a non fidarmi più di ricette "vaghe". Un abbraccio

      Elimina
  17. d'avena mai provati, ma mi invogliano parecchio,un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  18. Mai provati o assaggiati...però mi sanno di gustoso...con che sughetto???
    bellissimi e tu bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehe devi pazientare ancora qualche giorno ;)

      Elimina
  19. Buonissimi questi gnocchi e bellissimo il tuo blog, sei davvero brava, complimenti :) Grazie per esserti unita ai lettori fissi, mi ha fatto molto piacere :) Un bacione e a presto! :)

    RispondiElimina
  20. Copiati, mi piacciono. Ciao.

    RispondiElimina
  21. Beh, non potrei nasconderti, perché lo sai... che nella mia dispensa i fiocchi d'avena ci sono tutti... E prima di trasformarla tutta in cialdine questa me la voglio proprio provare!!! Se mi dici che in cottura prendono la giusta consistenza, mi fido!!! Non so se nel frattempo ti stia cimentando con le mie cialdine. Ti avverto. Cerca di farne arrivare qualcuna a uno o due giorni dopo, in un bel vaso di vetro a chiusura ermetica. Ti assicuro che sono ancora più buone. E intanto... mi segno questa!!! Buona festa dei santi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho rimandato le tue cialdine, ho bisogno di un tuo consiglio. Ti ho lasciato anche un mp su fb. Un abbraccio.

      Elimina
  22. Piacere di conoscerti Cristina.. complimenti per le ricette, alcune come questa molto interessanti..
    Io adoro gli gnocchi di patate, questi non li avevo mai sentiti, li proverò!
    A presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piacere mio Laura, spero troverai spunti interessanti tra le mie ricette. Grazie della visita, a presto.

      Elimina
  23. Sei stata nominata....in senso buono tranquilla...passa a trovarmi!
    Ti aspetto!!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  24. molto interessante, devono essere buonissimi, buona serata

    RispondiElimina
  25. Ciao Cristina, piacere di conoscerti, anch'io sono fra i tuoi lettori. Sai che questi gnocchi sono davvero uno spettacolo, penso che ti copierò, mi incuriosiscono moltissimo. A presto buon we un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piacere mio :) fammi sapere se li provi. Buon fine settimana.

      Elimina
  26. Ma guarda che bella ricetta da provare!!! Mi piacciono le ricette "rustiche" e quella farina d'avena... mi tenta!!!! Buonissimiiiiiii!!!
    Un abbraccio!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sto iniziando a sperimentare nuove farine in cucina, mi piacciono i sapori un po' diversi dal solito. Un abbraccio a te, buona giornata.

      Elimina
  27. Questa idea è strepitosa!! sia per finire quei cereali che avanzano sempre un pò nei sacchettini e sia per cambiare un pò!! ti rubo l'idea...sappilo!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa un sacco piacere... sappilo!! :)

      Elimina
  28. Io ho fantasia... Tu con le tue atuproduzioni di certo mi batti! :)
    Brava brava brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti piacciono Ca? Io ne sono rimasta entusiasta ^_^

      Elimina
  29. madonna quante cose mi sono persa.... meraviglia questi...

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...