Yogurt greco? Me lo faccio in casa!


Fermatemiiiiiii!!!! E' una malattia molto pericolosa, solo chi ci è cascato con tutte le scarpe può capire!!!
Non sto a raccontarvi tutta la vecchia trafila del come ho iniziato e quali sono stati i primi sintomi, altrimenti non ne veniamo più fuori. Vi lascio solo il mio ultimo ma non ultimo esperimento, e se volete dare una sbirciata tra le altre sfide aperte, tra me e le grandi distribuzioni, fate un giretto nelle sezioni home made del blog. Sono sicura che vi divertirete non poco, confesso..... una piccola speranza ce l'ho, che questa bellissima malattia attacchi pure voi.
L'esperimento di oggi è tra i più semplici che vi abbia mia proposto. Lo so, lo dico sempre, ma che ci posso fare se amo le cose semplici, rapide ma soprattutto economiche e genuine, in confronto a chi si vuole complicare la vita a tutti i costi, alla ricerca dell'ingrediente cool & chic ????
Non ridete quindi di questa ricetta-non-ricetta, prendete invece nota nella vostra mente e provateci da subito!!!
Vista la mia recente e freschissima preparazione di yogurt fatto in casa ho preso la palla al balzo per realizzare anche uno yogurt che ho scoperto da non moltissimo tempo, ma del quale me ne sono subito innamorata.
Lo yogurt greco!!!
Anche voi strabuzzerete gli occhi quando vi dirò ciò che ho scoperto.... lo yogurt greco si ottiene da "yogurt colato"!! Non ci credete?
Guardate un po'.....

Yogurt greco fatto in casa


Ingredienti: (in questo caso ho usato 3 vasetti da 150 gr di yogurt autoprodotto)
  • yogurt naturale intero (la quantità che volete)
Non vi servirà altro ingrediente!!!

In una ciotola alta mettete un tovagliolo bianco di cotone non troppo spesso, fermatelo ai bordi con delle mollette da bucato in modo che resti sollevato dal fondo e versate lo yogurt. Legate i quattro angoli del tovagliolo e mette il vostro fagotto sospeso a gocciolare per tutta la notte. Potete sistemarlo con un cucchiaio di legno sospeso sul lavandino, in un colino appoggiato sopra la ciotola, insomma ingegnatevi da sole, l'importante è che il fagotto non tocchi il fondo e resti ben distante dal siero che perderà con il passare delle ore.
La mattina dopo aprite i fagotto e con un cucchiaio prelevate il vostro yogurt greco fresco fresco, trasferitelo in un contenitore di vetro a chiusura ermetica. Bello compatto e sodo, proprio come il il più famoso e meno economico yogurt che trovate al supermercato.


La prova cucchiaino non mente mai!!!


Pronto per essere ultilizzato in qualsiasi ricetta che ne preveda l'uso.
Per me dritto dritto nella superfocaccia!!!

Guardate un po' che risultato!!!!!

L'autoproduzione non si ferma qui.....

Questa ricetta partecipa alla
raccolta di Debora

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...