Yogurt fatto in casa


Se siete amanti dello yogurt, non potete fare a meno di spendere qualche euro per l'acquisto di questa preziosa amica che vi terrà compagnia in cucina, regalandovi notevoli soddisfazioni e risparmio economico proprio sull'acquisto di questo alimento così importante. Volte mettere la genuinità di uno yogurt fatto in casa, con quella che trovate sui banchi dei supermercati?
Io non ci ho pensato un attimo!!! So che c'è anche un altro tipo di autoproduzione che prevede l'uso di coperte e coccole, ma per ora non me la sento di cimentarmi in cotanta cura, visti i risultati disastrosi con il lievito madre.
Ho scelto quindi una soluzione più "moderna" ottenendo comunque un risultato per me sorprendente.
Una premessa... ho dovuto modificare in corso d'opera, la ricetta base consigliata proprio dal ricettario che accompagna questa meravigliosa macchina produttrice di salute. Mi sono accorta all'ultimo momento, con non poca disperazione, che avevo due mezzi litri di latte di diversa qualità, mezzo intero e mezzo parzialmente scremato. Ormai ero lanciata nella preparazione e non ho voluto rimandare oltre, quindi a mio rischio e pericolo ho deciso di procedere ugualmente. Non ero molto sicura di ciò che avrei ottenuto, mi sono ricreduta appena ho aperto un vasetto e assaggiato il contenuto. La prossima volta proverò con solo latte intero, voglio provare ad aumentare la compattezza, anche se già sono molto soddifatta di questo primo risultato.

Yogurt fatto in casa


Ingredienti: per ottenere la consistenza che vedete in queste foto
  • 1/2 litro di latte parzialmente scremato
  • 1/2 litro di latte intero
  • 1 vasetto di yogurt naturale intero da 150 gr
Mescolate in una ciotola lo yogurt con il latte, facendolo sciogliere completamente. Io ho eseguito questa operazione con una frusta a mano. Riempite i vasetti della yogurtiera, che devono essere puliti, asciutti e sterilizzati, potete fare questa operazione in lavastoviglie o facendoli bollire. Una volta riempiti, avvitateli e disponeteli nella yogurtiera.


Coprite con il coperchio e accendetela. Lasciate a riposo accesa per 12 ore e in questo lasso di tempo non muovetela o spostatela per non compromettere il risultato finale. Trascorse le 12 ore, spegnete e togliete il coperchio. Lasciate raffreddare i vasetti e una volta freddi metteteli in frigorifero. La conservazione non dovrebbe durare più di qualche giorno, come la maggior parte delle autoproduzioni la deperibilità è maggiore rispetto a prodotti con conservanti.
Potete usare lo yogurt in tutte le vostre ricette, a partire dalla colazione, aggiungendo semplicemente dei cereali o unendolo agli ingredienti delle vostre torte....
Il risparmio economico come vedete è notevole, da un solo yogurt e 1 litro di latte, otterrete 7 vasetti da 150 gr di prodotto. Se volete produrre una quantità minore di yogurt (ad esempio solo 3 vasetti) potete farlo, basta riempire gli altri 4 con semplice acqua e procedere allo stesso modo descritto per la preparazione dei 7 vasetti.
Questo è solo il primo esperimento, sono decisissima a continuare per testare altre varianti....
La consistenza la lascio giudicare a voi dalle foto...



Non scappate.... vado alla ricerca di nuove idee!!!!

Questa ricetta partecipa alla
raccolta di Debora

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...