Pancarrè home made


Anticipare!! Mi è stato espressamente chiesto di anticipare questo post, così mi ritrovo qui a notte fonda sbadigliando come un ippopotamo e cercando di farmi venire in mente qualcosa da scrivere. Facciamo così, vi racconto solo come sono arrivata a questa ricetta saltellando tra un blog e l'altro, blog con il Marchio di Garanzia naturalmente....
Partiamo da Fra e dal suo Pane in cassetta, folgorata da tanta bellezza (la cottura nel forno a legna ha sempre una marcia in più) mi sono immediatamente scritta la ricetta sul braccio per averla a portata di mano (scusate il gioco di parole), ma nel rileggerla mi è sorto un dubbio sulla cottura nel forno tradizionale .... "cuocetelo per 30 minuti, avendo l'accortezza di coprirlo con un foglio d'alluminio per i primi 15".
Mmmmh coprirlo i primi 15 minnuti..... in due libri del pane che ho in casa si parla della copertura negli ultimi 15 minuti.... Contatto Fra per sedare il mio dubbio, chiedendole anche se secondo lei, aprire il forno per coprire il pancarrè dopo 15 minuti di cottura potesse compromettere la lievitazione e quindi la cottura e il risultato finale.
Con pochi scambi di opinioni (grazie davvero di cuore Fra) i miei dubbi si placano, soprattutto quando decido di fare due passi indietro, il primo mi porta da Lia e anche qui do uno sguardo alla ricetta, sempre più convinta di volerci provare, il secondo e ultimo da Mary e a questo punto non ho più nessunissimo dubbio. Preso spunto un po' qua e un po' la, ho apportato una micromodifica, sostituendo le due farine alla sola farina di grano tenero tipo 0.
Chiudo gli occhi pensando al profumo che da li a poco si spanderà per la casa, ma soprattutto già pregusto una bella fetta di pane analcolico.
Non ditemi che non lo sapevate che il pane in cassetta ha tra i suoi migliori ingredienti, proprio l'alcool etilico!!!
Già proprio così, ed è da quando ho fatto questa scoperta che ho iniziato a cercare la ricetta giusta per farlo in casa. Finalmente l'ho trovata!!!!

Pancarrè home made 


Ingredienti: per uno stampo da plumcake da 1 lt
  • 500 gr di farina di grano tenero tipo 0
  • 200 gr di acqua
  • 80 gr di latte intero
  • 50 gr di olio di semi di mais
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 10 gr di lievito di birra secco
Nella ciotola del robot miscelate farina e sale.
Sciogliete il lievito e lo zucchero nel latte tiepido. Versate nella farina e iniziate ad impastare con i ganci d'impasto a velocità media. Gradualmente aggiungete l'acqua e l'olio. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo, trasferitelo sul piano di lavoro infarinato e continuate l'impasto a mano. Se non avete il robot, potete fare tutto il procedimento tranquillamente a mano. Una volta ottenuto un impasto liscio ed elastico formate un panetto e mettete a lievitare in una ciotola unta d'olio e coperto da pellicola. Posizionatelo nel forno spento con la luce accesa, o appena preriscaldato, ma comunque sempre spento. Mettete all'interno del forno anche una tazza d'acqua bollente in modo da mantenere la giusta umidità. Lasciate lievitare per 1 ora e 45 minuti.
Trascorso il tempo trasferite l'impasto sul piano di lavoro infarinato, sgonfiatelo ma senza impastarlo nuovamente. Stendete un rettangolo con il  mattarello e arrotolatelo dalla parte più lunga, verso di voi dall'alto al basso.


Posizionate il rotolo d'impasto nello stampo da plumcake 
rivestito di carta forno 
e rimettete a lievitare per altri 40 minuti



 Dopo questa seconda lievitazione, togliete dal forno, 
che accenderete portandolo alla temperatura di 200°C.


Una volta giunto in temperatura infornate per 30 minuti scoperto 
più altri 15 minuti coperto con un foglio di carta alluminio


Sfornate e ammirate il vostro capolavoro
 .....in questo caso il mio!!!


Fate intiepidire prima di rimuovere dallo stampo


e raffreddare prima di tagliarlo a fette
(io non ho resistito!!!!)


Nulla a che vedere con il pancarrè comprato, 
men che meno quello già affettato 
e soprattutto alcoolizzato!!!



A voi la scelta sull'ingrediente da spalmare, 
ma se mi permettete qualche consiglio....
Buon Appetito

39 commenti:

  1. Ora zucchetta, dopo aver sfornato questo ennesimo CAPOLAVORO, voglio sperare che non dirai più di avere problemi con i lievitati! Caspiterina se ci hai preso la mano, è magnifico a dir poco. Me la sto sognando quella sofficiosissima fetta spalmata con la tua crema al cacao...che colazione paradisiaca sarebbe :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. complimenti hai fatto davvero uno splendido pancarrè che ti copio subito e mi metto subito all'opera xche e il preferito di mio figlio per farci merenda ...
    lia

    RispondiElimina
  3. ciao Cri
    conosco bene l'ingrediente truffaldino del pancarrè industriale ed è per questo che da più di un anno me lo faccio da me con ricetta quasi simile alla tua e anche io non resisto all'assaggio appena sfornato! ^___^
    non c'è paragone ....il "nostro" è super!!!!! e poichè come, scrivevo, la mia ricetta e quasi come la tua ,proverò questa tua con un solo tipo di farina ^___^
    ciao alchimista della cucina!!!

    RispondiElimina
  4. Meraviglioso.... soprattutto per essere il primo!!!! Sono contenta che grazie anche a me tu sia riuscita a trovare la ricetta perfetta!!!
    Baci tesoro... e buonissima giornata!

    RispondiElimina
  5. Con questa meraviglia sei diventata la regina dei lievitati! Ma che dici se ci metto tanto impegno ce la posso fare anch'io ..numero uno come schiappa dei lievitati?
    Intanto te ne rubo una fetta spalmato di crema al cacao e vicino al mio tea ...colazione perfetta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. ma che bello...wow..io lo mangerei anche così...

    RispondiElimina
  7. inutile dire che ho appena messo la stellina e aggiunto ai preferiti! sarà il prossimo esperimento. complimenti, è un capolavoro

    RispondiElimina
  8. no vabbè....ma è perfetto!! sono a bocca aperta!!! me lo salvo!

    RispondiElimina
  9. ecco perchè il pancarrè industriale non mi è mai piaciuto!!! Cri con questo epserimento super riuscito ti sei superata alla grande BRAVISSIMA! adesso non mi rimane che prendere la ricetta e cercare di fare questa bontà salutare il prima possibile :-) un abbraccio grande grande :-)

    RispondiElimina
  10. CRIIIIIIIII!
    Questa lo faccio domani sicurooooo!
    I miei figli sono divoratori di questo pane e io ho avuto sempre delle remore sentendo l'odore di alcool nelle fette!
    Se tutto va bene (cioè se sono capace di farlo buono anche io) finalmente potrò dare loro pane normaleeeee!
    Ma grazieeeee...e tieni le dita incrociate per me!
    Poi ti faccio sapere!
    Nunzia

    RispondiElimina
  11. Cri, è davvero stupendo! sembra soffice da morire..!l'odore di alcool in alcuni pancarrè si sente parecchio.. poi quando lo tosti magari no, ma da "crudo".. il tuo è la perfezione! grandissima

    RispondiElimina
  12. Ecchebellooooo!!!! perfettissimo, davvero perfettissimo...uhmmm ho come l'impressione che si sia sparso il virus del pancarrè in questi ultimi giorni ;))) bacione!

    RispondiElimina
  13. Cri bravaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa assolutamente perfetto che soddisfazione vero?'taglia qualche fetta che porto marmellata e salame..con quel iniziamo?? baci

    RispondiElimina
  14. Bellissimo,complimenti.Nel passato ho provato a farlo qualche volta,ma non é piaciuto ai miei figli.Stavolta proverò il tuo:sicuramente sarà un successone!!!

    RispondiElimina
  15. Ecchilaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.. ecchilaaaaaaaaaaaaaaaaaa bellissimo sto pane!! Io non lo mangio il pancarrè.. ma se volessi fare dei tramezzini per qualche buffet.. mi servirebbe di certo... quindi salvo sta ricetta.. che è con l'olio... evvaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii smackkkkkkk

    RispondiElimina
  16. è un'opera d'arte! quanto mi piaci zucchetta...te studi tutto e poi...ZAC! fai centro :)
    Conservo la ricetta, voglio farlo con la mio cucciolo (il lievito madre)
    baci

    RispondiElimina
  17. miii...ma è fantastico! Da quanto tempo non compro il pancarrè??! Una vita...a me non è mai piaciuto quello lì comperato...!
    baci

    RispondiElimina
  18. mamma mia! che scoperta fantastica! proverò a farlo per una persona che adoro il pancarrè! scoperta assolutamente favolosa :) bacio

    RispondiElimina
  19. sorprendentemente....favoloso! bacio

    RispondiElimina
  20. Che buono!!! altro che mulino bianco!! brava!ti seguo:-)

    RispondiElimina
  21. ti meriti un premio x tutte le meraviglie che mi insegni!

    http://lacucinadinonnapapera.blogspot.com/2012/02/premio-blog-affidabile.html

    RispondiElimina
  22. sento un certo languorino una fettina grazie se ti va unisciti al mio blog ciao

    RispondiElimina
  23. Che spettacolo! La lievitazione è pressochè perfetta...bravissima!!!

    RispondiElimina
  24. ciao...ho trovato il tuo blog per caso ma mi aggiungo subito ai tuoi followers perchè questo pan carrè voglio farlo! non sapevo nemmeno dell'alcool!!! ho visto anche la crema crunchy e per un'attimo ero titubante se usare i cannellini che ho scongelato stamattina per usarli nella tua ricetta o se fare le polpette che avevo già preventivato :P

    RispondiElimina
  25. Davvero davvero buono e sembra morbidosissimo:)

    RispondiElimina
  26. dico io ma mai ferma stai??????????? troppo ma troppo perfetto!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. Ma non ti si può lasciare sola soletta un attimo Cry...Mi sono assentata per alcuni giorni e tu che fai? mi sforni il pan bauletto della mulino bianco mille volte mejo????
    No veramente,io vengo a vivere da te!
    Bravissima

    RispondiElimina
  28. E' una meraviglia, e fortuna che li fai tu tutti i giri per darci la ricetta perfetta!!!! ;) Ti ricevo nella posta e adesso che ho imparato anche a "pinnare" non posso più perderti!!!!!! :D

    RispondiElimina
  29. Che favola questo pancarrè, non ha nulla da invidiare a quello già confezionato ma certamente con mille punti in più ... primi fra tutti, la genuinità e l'assenza di quel fastidioso aroma d'alcool.
    Bravissima, bellissima ricetta!!

    RispondiElimina
  30. PRINTato! oh la so cosa fare domani ^_^ ha un aspetto cosi invitate... aho ma che bel vestito primaverile questo blog ^_^ bello bello

    RispondiElimina
  31. che appetitoso guasi guasi ne prendo una fettina ciao

    RispondiElimina
  32. Mamma mia com'è sofficioso! Sembra un morbido cuscino! Chissà che buono! Devo provarlo assolutamente! Complimenti Cri e grazie per queste splendide ricette!!!!!!

    RispondiElimina
  33. toc toc... c'è nessunooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  34. che buono, stampo la ricetta sarebbe perfetto per mia piccolina sdentata. bacioni

    RispondiElimina
  35. E' veramente fantastico!!!! Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  36. Complimenti, è bellissimo! Ma preparandolo col lievito di birra fresco, quanto ne occorre?

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, quelli con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verramno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...