Confettura "viva" alle bacche di Goji


Viva e vegeta! Era da tempo che volevo provarla, l'idea me l'ha regalata Claudia, nel suo blog ho trovato tanti spunti per aggiornare il mio spazio vegan in cucina, tra questi mi ero soffermata sulla marmellata "viva" di prugne. La parola "viva" mi aveva incuriosita parecchio. Ho scoperto leggendo, che si tratta di una confettura che sfrutta in pieno le proprietà del frutto "disidratato" con il quale si prepara, nel suo caso le prugne secche, nel mio le bacche di Goji. Nessun gelificante, niente zuccheri o altri dolcificanti aggiunti, ne cottura.
Non aspettatevi la consistenza gelatinosa delle classiche marmellate da banco, ma piuttosto una purea morbida  e spalmabile, sulle fette biscottate al mattino per una sana colazione, o in un bel panino per merenda. Potete scegliere altra frutta disidratata, come consiglia appunto Claudia, albicocche o fichi secchi, consiglio che non mancherò di seguire.
Io ho diminuito un po' le dosi dell'originale, quando provo qualcosa di nuovo e un po' fuori dalla cucina classica alla quale sono abituata, ci vado cauta, per non sprecare ingredienti in caso di un flop, sapete quanto odio buttare il cibo, ma non è questo il caso.
Il mio prossimo esperimento vegan?
Beh, non posso farmi mancare la sua "cioccolata fruttariana", sono in cerca della farina di polpa di carrube, magari non mi piacerà, ma se non provo non lo saprò mai.

Confettura "viva" alle bacche di Goji


Ingredienti:

100 gr di bacche di Goji
90 ml di acqua

La sera prima mettete in ammollo nel bicchiere del minipimer le bacche di Goji con l'acqua e lasciatevele tutta la notte. La mattina basterà frullare tutto con il frullatore ad immersione dentro lo stesso bicchiere, fino ad ottenere una purea morbida e liscia. Nel caso delle bacche di Goji, rimarranno comunque i semini, per quanto mi riguarda li adoro, soprattutto dopo che ho letto che masticarli a lungo e lentamente potenziano gli effetti già altamente salutari delle bacche stesse. La vostra confettura fruttariana crudista è pronta. Trasferitela in un barattolo pulito e sterilizzato, con tappo a vite, e conservatela in frigo. 


Consiglio: non prepratene grandi quantità, non avendo conservanti, ne bollitura o sottovuoto, potrebbe deteriorarsi in breve tempo. Se decidete di provarla solo per curiosità e soprattutto se non ne siete grandi consumatori, il mio consiglio è di ridurre ulteriormente le dosi e provare magari inizialmente con delle monoporzioni. Abbandonarla in frigo dimenticandovene, sarebbe un vero peccato.

La dose giornaliera ottimale per sfruttare tutti i benefici delle bacche di Goji e assumere il fabbisogno giornaliero di vitamine A, B, C, aminoacidi e sali minerali, è di 15 gr.
(fonte e altre info sulle bacche di Goji)

22 commenti:

  1. Faccio tante conserve ma questo sistema della frutta "viva" mi mancava. Quindi si può fare con qualunque tipo di frutta secca??
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia consiglia nel suo post, oltre alle prugne, albicocche e fichi secchi, quindi penso proprio di si, sperimenti tu o ci provo io e poi ti dico? ;) Buona giornata, baci.

      Elimina
    2. Si Cri, pensavo proprio ai fichi secchi! Ne ho un bel po' da Natale e mi sembra un'ottima alternativa per utilizzarli!
      Provo io o provi tu e ci aggiorniamo. Grazie.

      Elimina
  2. sono elettrizzata per questa confettura viva di goji, non ci avevo mai pensato! io l'ho fatta anche coi datteri (anche se è più comune chiamarla pasta di datteri, ma il procedimento è lo stesso) ed era davvero molto buona. devo troppo provare con le bacche di goji!
    un abbraccio, a presto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere, sono curiosa di leggere nuove varianti. Un abbraccio.

      Elimina
  3. questa cosa della "confettura viva" mi intriga un sacco, da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere Ali, io le bacche le prendo da Castroni ;) baci

      Elimina
  4. Interessante!!! La voglio provare, magari con le prugne secche che qui tutti amiamo molto,

    RispondiElimina
  5. Mi piace l'idea della confettura viva! Ti seguirò presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere averti stuzzicato l'idea :) a presto

      Elimina
  6. caspita ma tu sei un pozzo di informazioni e di idee...ne ho di bacche, proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono solo una grandissima curiosa, mi piace sperimentare cose nuove quindi ne sono sempre alla disperata ricerca. Ora la mia missione è....trovare la faina di polpa di carrube ;)

      Elimina
  7. viva??? io le conoscevo solo "morte", o per lo meno mummificate :)
    Devo sempre imparare quando passo di qua.
    Baciuzzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La frutta è tutta "viva", se la fai bollire l'ammazzi quindi hai ragione ad averla vista sempre morta. Poi se non fai bene il sottovuoto, eccola la che arriva anche la mummificazione o sarebbe meglio dire "mufficazione".
      Devo insegnarti sempre tutto????

      Elimina
  8. Queste bacche prima o poi le devo trovare...mi incuriosiscono molto e questa confettura è da svenimento..non sai che darei x averla qui :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se provi da NaturaSì le trovi sicuramente, ma portati dietro i sali perchè crollerai a terra svenuta leggendo il prezzo.

      Elimina
  9. il nome è intrigante e ci proverò, ho le bacche in dispensa ! Un bacione

    RispondiElimina
  10. Questa m'era sfuggita!!!! sai che mi piacciono molto.. ma preferisco gustarle in bacche.. però.. sarei curiosa di questa confettura magari in un bel cornettone a colazione!!! un baciotto

    RispondiElimina
  11. naaaaaaaaaaaaaaaa io non ci avrei proprio pensato a farne una confettura (e le adoro) un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Mi piace un sacco questa idea!!! Devo assolutamente provarla, ho un bel vasetto di bacche di Goji in cucina che aspetta e domani la preparerò! Grazie per il bellissimo spunto e a prestoooo!!! Monia.

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...