Penne alla Guinness con pancetta e pecorino



La mia amata bella stagione fa i capricci, proprio come me. Ho deciso di affrontarla di petto, preparando un primo piatto pieno di sapore. Non temete il retrogusto amarognolo di questa birra, se fin'ora vi ha frenato il suo utilizzo proprio per questo motivo, provate a seguire bene la preparazione, oggi potreste cambiare idea.

Penne alla Guinness
con pancetta e pecorino


Ingredienti: per 250/300 gr di pasta
  • 35 gr di cipollotto (la parte verde)
  • 60 gr di pancetta affumicata in trancio
  • 1 lattina di birra Guinness
  • 20 gr di pecorino romano
  • olio extravergine d'oliva
  • sale

Portate a bollore l'acqua per la pasta senza salarla eccessivamente. Preparate in una padella capiente, dovrà contenere anche la pasta una volta cotta, un soffritto con l'olio e il cipollotto tagliato finemente, aggiungete la pancetta tagliata a cubetti e sfumate con un goccio di birra. Aggiustate appena di sale, senza eccedere perchè la pancetta è già di per sé saporita, e fate cuocere aggiungendo poco alla volta la birra man mano che asciuga, fino a raggiungere oltre la metà della lattina. Non fate mai asciugare troppo il condimento. Spegnete e tenete al caldo. Cuocete la pasta raggiungendo metà cottura, controllate i minuti totali impressi sulla confezione, scolatela tenendo da parte l'acqua di cottura. Grattugiate il pecorino e fatelo sciogliere in una ciotola con uno o due cucchiai d'acqua di cottura della pasta. Versate nella padella del condimento la birra rimasta e la pasta la pasta scolata, riaccendete la fiamma e terminate in questo modo la cottura, se fosse necessario, aggiungete un cucchiaio alla volta di acqua di cottura della pasta tenuta da parte precedentemente. Pochi minuti prima di spegnere la fiamma, e senza far asciugare troppo, versate anche il pecorino sciolto e fate saltare amalgamando il tutto. 

Consigli e suggerimenti: per comodità potete scegliere la pancetta già tagliata a cubetti e porzionata, personalmente preferisco il trancio perchè posso regolare la dimensione dei cubetti in base alle mie necessità.

10 commenti:

  1. Hanno un bell aspetto....e devono essere molto saporite .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perchè ho sottolineato il fatto di andarci molto cauti con il sale, sono ingredienti già saporiti.
      Buona giornata.

      Elimina
  2. Mi sto leccando le dita.. lo sto facendo già da ieri quando mi hai detto che avresti pranzato con questa pasta.. mamma mia.. ha un bellissimo aspetto.. deve essere stata proprio buona! Dovrò provare anche io! un baciotto cicci

    RispondiElimina
  3. ma sono troppo sfiziose! Ho usato la birra nei secondi e anche in un dolce ma mai avrei pensato di utilizarla nella pasta, devo provare!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  4. Guarda Cristina, io non cedo mai a piatti di questo tipo, ma confesso che una bella forchettata la farei mia senza pensarci due volte. Magari potresti prepararmela tu ^_^
    E' un bel piatto, intenso e caloroso. Sei magica, mia cara!! Capricciosa, ma magica ^_^

    RispondiElimina
  5. la pasta con la guinnes proprio mi intriga un sacco, mai avuto il piacere di provarla, ma dalla foto mi ha colpita e affondata!
    Grande Cri!
    bacio

    RispondiElimina
  6. Mamma mia quanto è invitante questo piatto... da rifare, ottimo!!!!

    RispondiElimina
  7. da fare assolutamente! per me che la birra scusa l'adoro è il piatto perfetto!!

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...