Pane arabo con esubero di lievito madre


Quando Claudia mi ha detto di aver fatto il pane arabo con l'esubero di pasta madre, non volevo crederci.
Pur avendo preso da tempo in affido da Elena, che me ne ha fatto gentilmente dono, questa pura magia fatta di sola acqua e farina, non ho mai avuto il coraggio di mettere alla prova le sue potenzialità, eppure vi assicuro che scalpita giorno dopo giorno per poter uscire da quel barattolo e dimostrare la sua forza. E così, dopo la rivelazione di Claudietta come vi stavo raccontando, ho preso quel coraggio che puntualmente mi manca anche nella vita di tutti i giorni, e che mi permetterebbe di evitare persone e situazioni estremamente sgradevoli e nocive per la mia pace interiore.
Il procedimento è semplicissimo, sono sicura che vi ritroverete come me a rinfrescare il vostro lievito madre, facendolo raddoppiare di proposito in modo da averne quantità in abbondanza per realizzare questo morbidissimo pane più volte nella settimana.


Pane arabo con esubero di lievito madre


Ingredienti: per 4 panini
  • 300 gr di farina di grano tenero 0
  • 150 ml di acqua
  • 100 gr di lievito madre non rinfrescato
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • semola di grano duro per lo spolvero

Sciogliete un po' il lievito madre nell'acqua appena tiepida In una ciotola setacciate la farina per ossigenarla e aggiungete al centro lo zucchero.Versate anche il lievito sciolto in acqua e iniziate ad impastare con le mani. Unite anche il sale e una volta assorbita tutta l'acqua trasferite sul piano di lavoro continuando ad impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo e liscio che metterete a lievitare in una ciotola leggermente unta coperto con pellicola in luogo tiepido, ad esempio nel forno spento con la lucina accesa, per 3 ore.
Trascorso il tempo versate l'impasto sul piano di lavoro e dividetelo in quattro porzioni formando le pagnotte.
Io ho scelto la classica versione tondeggiante posizionando ogni pezzo in un coppapasta tondo del diametro di 8 cm.


Con le mani ho dato forma schiacciando delicatamente l'impasto dentro lo stampo, ho rimosso lo stampo e ho abbassato la forma leggermente con il mattarello.


Disponete le pagnotte sulla lastra rivestita di carta forno, spolverate con la semola, coprite con un canovaccio pulito, e fate lievitare per altre due ore in luogo tiepido. Infornate a 240°C preriscaldato per circa 10 minuti.
Fate raffreddare sulla griglia del forno a temperatura ambiente.


Questo tipo di pane, a differenza di altri, non deve dorare ma rimanere chiaro in superficie, la consistenza è morbida e il profumo dato dal lievito madre, non ha paragone.
Se volte un consiglio per la farcitura, provare a tagliare a listarelle sottili del cavolo verza e fatelo saltare in padella con un filo d'olio, aglio tritato e un goccio di salsa di soia.


32 commenti:

  1. Ha un aspetto invitante e delizioso Cristina, è perfetto!

    RispondiElimina
  2. Non ho resistito e son corsa qui a vedermelo per benino!!! Sei stata bravissima.. vedi vedi.. :-D Mi hai fatto venire voglia di rifarlo.. è un pò che non ho esuberi di pasta madre... baciotti cicci mia :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Amica mia, e non solo per questa ricetta.... <3 baci

      Elimina
  3. ma che bello , morbido .... io non ho ancora avuto il coraggio e la voglia di cimentarmi con il lievito madre ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io rinfresco e spero nel miracolo che non si stufi mai di stare in questa casa, sono una madre snaturata, non l'ho ancora messo all'opera come invece vorrebbe lui, scalpita arzillo ad ogni rinfresco e io li a guardarlo come una mummia. Lo sento, un giorno mi punirà.

      Elimina
  4. anche io ho la mia creatura che ogni tanto vuole mangiare per crescere sempre più forte , e dalla creatura vengono fuori sempre belle sorprese...mi appunto la ricetta
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già :) devo metterci più carica io, lui è sempre pronto

      Elimina
  5. wowow!!! lo devo proprio fare sto lievito madre siete tremendeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così una volta preso il via, ci farai a pezzi, me lo sento

      Elimina
  6. Spettacolare!! Io purtroppo al mio levito ho fatto fare (intenzionalmente) una gran brutta fine...evidentemente ancora non ero pronta per poterlo portare avanti con serietà, ma questo pane te lo invidio proprio, tra l'altro mio marito lo ama alla follia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non so come sia ancora in vita dopo tutto quello che gli sto facendo passare poraccio :(

      Elimina
  7. tesoro queste pite sono perfette io personalòmente le adoro con l'hummus ma imbottite all'italiana sono sicuramente ugualmente ottime! Io e il LM non ci siamo ancora incontrati e sinceramente non lo sto cercando ho paura dai vostri racconti che sia incompatibile con il mio carattere e la mia poca pazienza ma ...mai dire mai!
    ti abbraccio forte
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è compatibile con una lunatica come me, lo è con chiunque, te l'assicuro Ali. Bastano due coccole ogni tanto, chiede solo un po' di acqua e farina in cambio di tante soddisfazioni. Anch'io ti abbraccio forte, baci.

      Elimina
  8. quanto mi piacissimo !!! ciao tesoro, che bello quando riappari ^________^

    RispondiElimina
  9. Cri ma è bellissimo! ^__^ brava davvero! Mi piace moltissimo e lo farò di sicuro, già rubata la tua ricetta!
    ... metticelo il coraggio, perchè vedi le meraviglie che riesci a fare se solo ti butti???
    Un abbraccio stretto stretto :-* Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Any, pian piano sto superando "grandi" prove di coraggio, sono i buoni propositi per il nuovo anno
      Un bacio grande

      Elimina
  10. il mio Arturo (lievito madre!) sarà messo alla prova anche con questa ricetta! Ben trovata ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho ribattezzato Lazzaro, credevo davvero che si fosse suicidato dalla disperazione e invece ta daaaannnn bello sveglio e arzillo. Il piacere è tutto mio cara Vale :)

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie, vorrei arrivare oltre, in giro vedo cose meravigliose.

      Elimina
  12. Buoni e morbidosi! Ne prenderei uno da gustare con del buon salame!!!
    Un abbraccio:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido assolutamente la farcitura ma non disdegno qualche bella fetta di mortazza :) Un abbraccio a te.

      Elimina
  13. io, purtroppo, con il lievito madre ci faccio sempre a cazzotti...mi avevano regalato il licoli, sono 2 mesi che è in frigo...me lo dimentico...ma il pane arabo lo adoro...chissà se viene uguale al tuo con il lievito compresso...Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai provato ma credo sia possibile, solo i tempi di lievitazione saranno un po' diversi :) ciao cara, un abbraccio

      Elimina
  14. Questo è il pane che usavo per i panini da bambina...identico! Che bello trovarlo qui da te, ZiaCri! Non tarderò ad iniziare la produzione: devo giusto rinfrescare la pasta madre...grazieeee :) un abbraccio stretto, pieno di luce e calore :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te tesoro bello, la tua lezione mi ha aiutata tantissimo, ho riflettuto un sacco sul tuo racconto e le tue belle parole. Grazie per tutto <3 Un bacio grandissimo.

      Elimina
  15. facilissimo da fare e dal risultato strepitoso! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, è un'alternativa veloce ma molto soddisfacente. Sono rimasta colpita anch'io del risultato. Buona giornata.

      Elimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...