Polpette di soia e zucchine senza uova



Ebbene si, ho deciso di farla finita con questa vitaccia...... ho acceso il forno in pieno pomeriggio, con una temperatura esterna di "soli" 33 gradi all'ombra!! Quando faccio queste cose mi prenderei a secchiate d'acqua in faccia da sola. Sono in fissa da tempo con la voglia di polpette, ma non le classiche meravigliose e saporite polpette di carne, eh no, troppo semplice, io devo complicarmi la vita, sempre e comunque, così, trascinata dalla passione per la soia, ho fatto il passo, provando anche a sostituire all'uovo, come legante, della farina di lenticchie. Un passo più lungo della gamba? Dal risultato direi proprio di no e vi assicuro che altre varianti non tarderanno ad arrivare.

Polpette di soia e zucchine 
senza uova


Ingredienti: con queste dosi ho ottenuto 14 polpette 
  • 125 gr di bistecche di soia disidratata
  • mezzo litro circa di brodo vegetale (per reidratare la soia)
  • 2 zucchine chiare
  • 1 spicchio d'aglio
  • 3 foglie di salvia
  • un rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai rasi di farina di lenticchie (in sostituzione delle uova)
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • un cucchiaio di latte di soia
  • sale pepe

Iniziate reidratando le bistecche di soia nel brodo bollente per almeno un quarto d'ora su fiamma bassa. Scolate dal brodo, fatele intiepidire in un colapasta, strizzatele e mettete nel mixer con le zucchine ben lavate, tagliate a tocchetti e l'aglio. Tritate tutto fino ad ottenere un composto morbido, quindi trasferite in una ciotola. Unite ora la farina di lenticchie, la salvia e gli aghi di rosmarino tritati finemente, il pangrattato e il latte. Aggiustate di sale e pepe e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
Bagnate e strizzate un foglio di carta forno e stendetelo sulla placca, formate le polpette prelevando con un cucchiaio un po' di composto alla volta, e disponetele sulla placca rivestita un po' distanziate tra loro. 


Infornate a 180°C ventilato per circa mezz'ora e comunque fino ad avere una bella crosticina dorata e croccante che contrasterà molto piacevolmente con un interno morbido e tutt'altro che asciutto.


Note e suggerimenti:
  • La farina di lenticchie si prepara in casa, semplicemente tritando in un macinacaffè delle lenticchie secche (dal libro Autoproduzione in cucina di Lisa Casali). Potete prepararla al momento nella quantità che vi occorre, oppure in quantità maggiore, conservando quella che avanza in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.
  • Se il composto risultasse troppo morbido aggiungete del pangrattato, mentre, se fosse troppo compatto, qualche goccio di latte in più, regolatevi in modo che risulti lavorabile con le mani.
  • Il tempo di cottura è indicativo, per non sbagliare, fate fede sempre al vostro forno.

8 commenti:

  1. Belleeee... eccole qui le polpette di cui mi parlavi ieri.. Hanno un aspetto proprio invitante.. Mipiacerebbero oh si!!!! sai che anche la farina di ceci si usa come legante al posto delle uova? magari per prossime varianti! :-* smackkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so amica, ma non solo quella di ceci, quelle di legumi in genere ho scoperto. I miei acquisti cartacei iniziano a risvegliare la mia curiosità e la mia voglia di sperimentare come facevo una volta. Sperem ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Non pensavo di ottenere delle polpette così gustose.
      Ciao cara, ben ritrovata

      Elimina
  3. ahahah...6 sempre troppo simpatica :-P Io sono una folle come te e al forno non rinuncio!!!!
    Le tue polpette poi sono certa che sono valse la pena della sauna ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si, inaspettatamente mi sono ritrovata a pentirmi di averne fatte troppo poche.

      Elimina
  4. e' da un sacco che non prendo la soia disidratata, devo assolutamente provare queste polpettine, sembrano proprio deliziose :)

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...