Orecchiette semintegrali fatte in casa


Riprendersi il proprio tempo ha decisamente dei grossi vantaggi. Finalmente sono tornata in cucina con l'entusiasmo di una volta, con una gran voglia di qualcosa di homemade. Sono ripartita con la pasta fresca e dopo i precedenti esperimenti, ho deciso di provare qualcosa che mi chiamava a gran voce da tempo... le orecchiette!!
Ho cercato di farmi qualche idea girovagando in rete e..... Alt... fermi tutti!!! Davanti ai miei occhi una meraviglia, mai e poi mai avrei saputo ricreare tanta perfezione! Ma è risaputo, la mia testaccia dura fa sempre a pugni con la mia illimitata imperfezione, anche stavolta non ha sentito ragioni, e le mani sono finite nella farina.
Ho seguito il consiglio di Cle ...  "N.B.: l’ideale sarebbe utilizzare semola acquistata in un mulino che contiene sempre una certa quantità di crusca e non è troppo raffinata, il profumo ed il sapore delle orecchiette integrali o semi integrali è qualcosa di paradisiaco, altro che le orecchiette pallide e anonime in vendita nei supermercati! Se non avete però la fortuna di potervi recare in un mulino di vostra fiducia io vi consiglio di sostituire un quinto della semola con farina (00) integrale."  
E così ho fatto, ho optato per la soluzione semintegrale!! Un risultato al di sopra delle mie aspettative per quanto riguarda gusto e consistenza, decisamente mediocre invece l'aspetto.
Beh, vi assicuro che non ce ne siamo accorti di quanto fossero brutte, le abbiamo mangiate... ad occhi chiusi!


Orecchiette semintegrali 


Ingredienti:
  • 400 gr di semola di grano duro rimacinata
  • 100 gr di farina integrale 00
  • 250/260 gr di acqua tiepida

Miscelate le due farine e setacciatele sul piano di lavoro, fate una fontana al centro e aggiungete gradualmente l'acqua tiepida. La quantità d'acqua assorbita dalla farina può variare da una "marca" all'altra della farina stessa, quindi regolatevi "sentendo" la consistenza dell'impasto sotto le mani mentre lo lavorate, dev'essere asciutto, non appiccicoso, ne troppo duro.
Impastate fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo, e avvolgetelo in un canovaccio pulito per non farlo seccare.

NOTA: Io a questo punto raccomando sempre di tenerne qualcuno da parte proprio per questo tipo di lavorazioni in cucina, che non si stato lavato con detersivi o ammorbidenti profumati. Potete divertirvi a prepararli da voi, detersivi ecologici ed economici senza profumi, perfetti per il bucato o le faccende domestiche in genere. Il blog non è aggiornato da quest'estate, ma conto di rimetterlo in piedi al più presto. Intanto un detersivo fai da te ecologico,  e adatto proprio alla raccomandazione qui sopra è senza ombra di dubbio il Sapone liquido Alga utilissimo a mano e in lavatrice.

Ma torniamo alla ricetta delle orecchiette....

Prelevate delle piccole quantità di pasta dal panetto, tenendo coperto il resto, formate dei cilindri delle dimensioni del dito indice e tagliate dei tocchetti come per la preparazione degli gnocchi . Con un coltello dalla punta arrotondata, (che io fino a ieri non avevo, ma che mi sono premurata di acquistare nel pomeriggio stesso per le prossime) "trascinate" un tocchetto di pasta alla volta, quindi rivoltatelo sul pollice formando l'orecchietta. Per questo passaggio vi rimando al video di Cle , seguitelo e non potete sbagliare!!
Disponete man mano le orecchiette su un piano infarinato e spolveratele con un po' di semola.

 
Lasciate asciugare una o due ore quindi cuocete in abbondante acqua come gli gnocchi 
saranno pronte appena torneranno a galla. 
Per il condimento, a voi la scelta.....


Buon Appetito
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...