Pizza istantanea.. quando la voglia prende all'improvviso!!!


E facciamolo uno sgarro ogni tanto!!! Ma non parlo di diete, intendo facciamo le "donne impegnate", quelle che non hanno tempo di fare il lievito madre, di aspettare la lievitazione dell'impasto classico o non ne hanno voglia e basta!!
Ma la voglia di pizza, quella non perdona, e su questo sarete d'accordo con me!!!! Così può capitare che vi troviate a sera tardi, magari proprio nel fine settimana, con questa voglia, non avete intenzione di ordinare quella da asporto che magari arriva fredda e.....
Che si fa in questi casi? Beh, si fa quella istantanea grazie ad un lievito speciale, il pizzaiolo PANEANGELI.
L'errore è non averlo in dispensa per queste "urgenze" !!! Si astengano le supernaturaliatutticosti, che sputano sui sughi/prodotti pronti (vorrei proprio vedere se non li usano mai mai, come dichiarano) e sulle bustine di lievito istantaneo.
Sapete quanto amo l'homemade e tutto ciò che è naturale, ma sono una donna normale e nella mia cucina ci sono anche e soprattutto ingredienti normali.
D'accordo, il risultato non è quello che potete ottenere con il procedimento classico a lievitazione lenta, ma quando la voglia prende all'improvviso, uno strappo lo possiamo anche fare, senza aver paura di essere depennate dal catalogo, alla voce "foodblogger".
Allora... bustina alla mano, giratela sul retro e seguite le indicazioni, così come ho fatto io.
Il risultato sta qui davanti ai vostri occhi!!!

Pizza istantanea 


Ingredienti: per una teglia di pizza (quella in dotazione al forno)

per l'impasto:
  • 300 gr di farina 00 + quella per il piano di lavoro, se necessaria
  • 1 cucchiaino raso di zucchero
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • 1 bustina di lievito istantaneo Pizzaiolo
  • 2 cucchiai d'olio
  • 175 ml circa di acqua fredda
per la farcitura:
  • 1 mozzarella
  • 2 sottilette
  • polpa di pomodoro finissima
  • origano
  • acciughe sott'olio
  • olio
  • sale
Accendete il forno e portatelo a 200-220°C.
Mescolate in una larga ciotola, la farina, il sale, lo zucchero e il lievito setacciato, quindi aggiungete l'olio e gradualmente l'acqua mescolando inizialmente con una forchetta, e continuando a lavorare su un piano di lavoro con le mani leggermente unte d'olio, aggiungendo poca farina alla volta e solo se necessaria. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio, stendetelo con un mattarello e tasferitelo sulla placca del forno unta con due cucchiai d'olio. Farcite con tutti gli ingredienti e un filo d'olio, aggiustando di sale.
Infornate a mezza altezza ventilato o funzione pizza, per circa 15-20 minuti, controllando che non bruci soprattutto nella parte sottostante.


 In pochi minuti, la pizza è pronta.... per la gioia di tutti!!!!


Buon Appetito

34 commenti:

  1. machisenefottedellievitomadre!!! è buonissimo per carità ma a me me vengono du palle tante co tutti sti rinfreschi e coccolamenti vari! quindi vada per l'istantaneo quando non c'è voglia/tempo per la lievitazione con il lievito di birra o per le più temerarie e naturalisteatuttiicosti lm!! quindi a me questa pizza sprint me like!! sbaciukisssimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) la mia pasta madre è morta tre volte :) mo con calma e se ne ho voglia ci riprovo, inatnto mi faccio la pizza chimica ;) kiss

      Elimina
  2. Ma che ce frega della lievitazione lenta!!!!! non so cosa dare per una fetta della tua pizza!!!! fa venire fame solo a vederla... cicci bella miaaaaa oggi sto a una comunione.. spero di tornare in serata.. smackkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. intanto io ancora devo provare l'autolisi ;) speriamo non mi mettano nella pagina nera dal catalogo ;)

      Elimina
  3. caspita...ma viene proprio bene!!! forte accendere il forno prima di fare l'impasto!!! ottimo consiglio direi, devo provare, spesso mi capita di rinunciare alla pizza proprio per la lievitazione cosi lunga. :) credo che le miglioiri foodblogger sono aperte a tutto ciò che ha a che fare con cibo e cucina anche per pura curiosità. limitarsi a solo cosa nature può essere anche bello ma è sempre un limite :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono assolutamente d'accordo con te :) Baci!!!!!

      Elimina
  4. oddio esiste anche il catalogo delle foodblogger???^_^
    ma quando i tempi sono stretti la faccio pure io...dai passa un trancio!!baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esiste Fede, è una cosa allucinante ma esiste!!
      Baci

      Elimina
  5. eh menomale che ogni tanto qualcuno lo dice..é ovvio che a tutti piacciono le cose più naturali possibili ma mica moriremo per una bustina di lievito paneangeli no? ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non credo, altrimenti io sarei già in un altro pianeta da tempo. Ciao Giulia.

      Elimina
  6. io non lo chiamo sgarro...eddai su, la perfezione non è umana, e appoggiarsi al comodo ogni tanto ci sta. io ho sempre in casa un paio di scatole di fagioli cannellini, ecco.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io in quelle tue scatelette già ci vedo un bel hummus ;)

      Elimina
  7. La penso esattamente come te. Anch'io farei tutto in casa, ma quando ce vò ce vò...caspita!!!
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehehe capito no? :))
      Grazie della visita.

      Elimina
  8. Risposte
    1. ihihihihi addirittura :) ciao Lori

      Elimina
  9. non potrei essere piu daccordo con te...anche qui ci vengono quelle voglie di pizza e che fare se sono già le otto/nove di sera?! Vedro di provare questo lievito che sicuramente sarà meglio delle pizze congelate:) (si ammetto che ogni tanto li compro...hihi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ogni tanto compro pure io ;)
      Questo è ottimo per quelle improvvise voglie, quando il tempo è davvero minimo, ma la voglia di mettere le mani nella farina c'è. Non fartelo mancare in dispensa :)

      Elimina
  10. in cucina come nella vita per me vale la regola del momento se si puo' si procede lentamente se non si puo' si ci affida a quello che passa il convento..quindi approvo in pieno e niente regole per me sono una foodblogger senza...le loro regole..baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei una grandissima foodblogger, senza... ombra di dubbio!!
      Ho imparato tanto da te, dal primo giorno che ci siamo "incontrate", ricordo che già allora mi chiedesti una torta "senza" panna.... non potresti essere cambiata, non saresti tu!!!!
      Baciobacio.

      Elimina
    2. mi fai arrossire..grazie

      Elimina
  11. Fatta l'altra sera per soddisfare una voglia dell'ultimo minuto!! Adesso che l'ho scoperta me la tengo per queste occasioni!!! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per averla provata :) sono contenta che ti abbia conquistata.

      Elimina
  12. Adoro la pizza e questa ha un aspetto fantastico. Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oltre che essere pronta in pochissimi minuti ;) grazie per la visita.

      Elimina
  13. Guarda, sono perfettamente d'accordo con Debora! Anche io usavo il lievito madre e c'era da diventar matte. Rinfreschi, conteggi, lievitazioni lunghissime, sapore un pò acido, insomma na palla stratosferica!!! Allora ho optato per il poolish, che mi permette di usare pochissimo lievito. E, comunque sia, anche io ho in casa queste famose bustine. E poi, guardiamo il risultato, la tua pizza è decisamente fantastica, quindi ben venga ogni tanto uno sgarro!

    RispondiElimina
  14. Non credevo potesse venire così bene senza ore di lievitazione. Hai sfatato un mito e sono proprio contenta perché così posso preparare la pizza più volte e senza aspettare ore ^^
    Grazie

    RispondiElimina
  15. Buona!
    Ieri sera avevo voglia di pizza ma erano già le 20.15... Dietro alla bustina Pizzaiolo che avevo a casa c'era la ricetta della torta al testo umbra, allora ho cercato ho cercato on line e sono capitata per caso sul tuo blog: che carino!
    Comunque ottima anche la pizza, non è né croccante come quella romana né gommosa come la napoletana, davvero gustosa e soprattutto prima dell 21 eravamo a tavola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dietro le buste dei prodotti spesso ci sono ricette davvero interessanti. Certo non è la pizza della pizzeria purtroppo, ma quando la voglia prende e la fame è tanta :P
      Grazie per la tua visita, sono contenta che ti piaccia il blog :) A presto.

      Elimina
  16. Oggi volevo fare la pizza, ma dovevo lavorare... Mi sono trovata in dispensa una confezione da tre del lievito pizzaiolo. Credevo fosse normale lievito per pizza o pane quando l'ho comprato, ma leggendo ho scoperto che è istantaneo. Panico! Che fare? Ho consultato internet ed ho trovato questa pagina, con una spiegazione chiarissima e anche consolatoria! Bene, per oggi niente lievito naturale (licoli), niente poolish... e niente sensi di colpa! Grazie, Mariacristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai i sensi di colpa in cucina. Felice di averti salvata :) buona pizza.

      Elimina
  17. Ciao ho provato la ricetta sono felicissima perche' io non posso mangiare il lievito di birra e finalmente ho potuto gistare una pizza grazie!!!

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, quelli con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verramno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...