Polpette di patate con impanatura speciale


Adoro le polpette, forse me ne sono innamorata da quando vedevo Poldo abbuffarsi di questo alimento.
Quanti anni saranno passati?? Più di trenta sicuro, e da più di trent'anni non riesco a smettere!! Ho smesso di fumare circa 8 anni fa, è stato più semplice di quanto pensassi. Non ci sono "terapie efficaci", se non la voglia di smettere e la costanza nel portare avanti i buoni propositi. Credo che valga un po' per tutto questa teoria....  ma vi assicuro che non funziona con le polpette di patate!!! La versione che vi propongo oggi non ha nulla di particolare, anzi si... una panatura speciale che le rende ancora più appetitose. Visto che è ora di pranzo, non perdiamoci in chiacchiere, quelle le spostiamo nel pomeriggio all'ora del tè, e partiamo subito con la ricetta...

Ingredienti:
  • 800 gr di patate lesse
  • 35 gr di prosciutto cotto
  • 50 gr di mortadella
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova intere
  • insaporitore per patate Ariosto
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • preparato per impanatura con semi di sesamo e lino Molino Rossetto

Procediamo così:

Lavate sbucciate e tagliate a pezzi le patate e sistematele nel cestello della pentola a pressione. Mettete un  bicchiere d'acqua nella pentola, inserite il cestello e chiudete il coperchio. Al fischio abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 5-6 minuti. Una volta cotte, versatele in una terrina e lasciate intiepidire. Unite quindi le uova, il prosciutto cotto e la mortadella tritati, il parmigiano grattugiato, l' insaporitore per patate e il pangrattato.


Amalgamate bene tutti gli ingredienti in modo da formare un'impasto lavorabile con le mani, se fosse necessario, per raggiungere la giusta consistenza, aggiungete ancora del pangrattato (poco alla volta). 
Rivestite la placca del forno con un foglio di carta forno bagnato e strizzato. Formate ora le polpette, passatele uniformemente nel preparato per impanatura e sistematele sulla placca un pochino distanziate, in modo che non si attacchino tra loro in cottura. Bagnate con un filo d'olio e infornate a 180°C girando a metà cottura le polpette in modo che diventino dorate da ambo le parti. 



Una volta raggiunta la doratura, toglietele dal forno e trasferitele su un piatto da portata, in questo caso io le ho messe in una bella pirofila ovale in ceramica decorativa della Pedrini e ho portato in tavola.


Buon Appetito

24 commenti:

  1. Che golose, anch'io ho fatto delle polpette con quella panatura, molto particolare...baci, tutto bene????

    RispondiElimina
  2. :( pensavo fosse un impanatura che facevi personalmente...
    con i prodotti pronti non vado daccordo...

    RispondiElimina
  3. che belle polpette iompanate e croccantose!
    Bravissima cara invitanti!!
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  4. #Fabiola: io è la prima volta che la uso ma mi sono trovata molto bene, regala alla classica impanatura qualcosa di "diverso". Mi è piaciuta molto anche la croccantezza in contrasto con il ripieno morbido delle patate ;)
    Sto riprendendo pian piano il mio ritmo ;) grazie Fabi. Un bacione anche a te.

    #luby: mi space averti delusa luby, se mi segui, avrai capito e visto che sono una grandissima sostenitrice dell'home made, ma non escludo a priori tutto il resto, mi piace che anche le persone che lavorano e non hanno il tempo di fare tutto home made, possano trovare nel mio blog degli spunti per realizzare delle ricette gustose in "tempi brevi" Grazie per essere passata a trovarmi ;) Un abbraccio, buon pomeriggio.

    #ranapazza65: hai detto bene.. croccantose. Allora la foto rende bene il risultato ;) baci, buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  5. Ciao Cri anche io le faccio cosi' le crocchette ma il tuo segreto e' nella panatura che sperimentero' sicuramente intanto ti dico "che buoneeee ne mangerei a vagonate" anche se cosi' non riusciro' mai a mettermi seriamnete a dieta uffa!!! Baciotti!!!

    RispondiElimina
  6. Eh no bella mia, un rimedio alla "poldite" non lo hanno ancora trovato e posso assicurarti che sono molto ben lontani dal metterne a punto uno. Il virus muta in continuazione, più velocemente di quanto si pensi, impossibile trovare un vaccino. Vedi...questo è già particolarmente aggressivo: patate, moradella, prosciutto e pure i semini nella panatura...la situzione è gravissima! Tira un vassoio di polpette va, che ho un attacco acutoooooooo ^__^
    Baciotti, buon we

    P.S. scusa la strullaggine, devono essere i postumi della nottata da Befana!

    RispondiElimina
  7. ahahaha, Fefèèèèèèèèèèè.. ciaooo, ma sei tornata adesso dalla nottata??? Ammazza che seratona!!!!! Ti serve davvero un bel vassoio di polpette per riprenderti dal freddo della notte ;) baciiiiii

    RispondiElimina
  8. Ahhhhh bbbbbbellaaaaaa mia!!!! io stasera sarò da te epr cena.. vedi di mettermi da parte ste polpettaus capito??? mmmm che impanatura interessante quella della molino.... smackkkkkkk famme venì a svegliatte su msn che non rispondiii

    RispondiElimina
  9. bentornata,Criiiii^;^buone feste fatte :))wow queste polpette le faccio..le faccio..le faccio!!!!!anch'io adoro braccio di ferro e ..Poldo..eheehe ed anche l'appetito e le sue polpette..e adesso anche le tue!!le segno,sono strepitose!!bravaaaa ;0))smack


    ps.il tuo philadelphia fatto in casa,la sera di S.Silvstro ha fatto i botti...siii!!!l'ho aromatizzato in vari modi..e' stato un successo!!bacioni

    RispondiElimina
  10. davvero particolarissime, l'aspetto e'croccantissimo :)

    RispondiElimina
  11. Fantastiche queste crocchette; me le segno veloce veloce!

    RispondiElimina
  12. Buoneeeeeeeeeeeee!!!!
    Io adoro le polpette e le crocchette di patate e questo è un connubio perfetto e saporito!
    Idea rubata!!!
    Grassssie!!!

    RispondiElimina
  13. Hai ragione proprio ragione, le polpette sono intramontabili, fatte in ogni modo. Che voglia me ne hai fatto venire.
    BAci!

    RispondiElimina
  14. Ciao cara! Complimenti per queste belle polpette e per di più al forno.
    Sai, io ti seguo da un bel pò e le tue ricette mi piacciono molto,vedo che fai uso anche della nostra 'nduja che sta bene dappertutto.
    Un bacione e a presto
    Raffa

    RispondiElimina
  15. Queste polpettine ispirano anche me che non sono un'amante delle polpette...ciao Cri, tutto bene? io mi sto riprendendo...sperem! Baci baci

    RispondiElimina
  16. Buone queste crocchettine.
    Ho appena stampato le tue indicazioni.
    Baci

    RispondiElimina
  17. Buone! Anch'io le ho fatte il primo dell'anno praticamente identiche (tranne per la panatura speciale ovviamente!)per riciclare del puré (tantissimo) avanzato dal capodanno I bambini, che avevano snobbato il puré le hanno divorate; Proverò la panatura, e mi sa che dovrò fare dose doppia;)

    RispondiElimina
  18. Alda e Mariella8 gennaio 2011 00:06

    Queste polpette fanno venire una fame........anche a quest'ora!
    Baci e grazie della visita!
    Alda e Mariella

    RispondiElimina
  19. Le polpette non passano mai di moda!!
    Questa ricetta è originale!!

    RispondiElimina
  20. ciao cri, che bellezza queste polpette!!! ciao baci e buon weekend!!

    RispondiElimina
  21. Ciao Cri, sono subito passata a trovarti! Ammazza che bel blog!! E che ricette!! Da oggi ti scopiazzo...ops ti seguo anch'io!
    Baci
    Marcella

    RispondiElimina
  22. Pure io adoro le polpette e così sono una ghiottoneria!!! Grazie cara della ricetta, la annoto, baci!

    RispondiElimina
  23. mamma mia che buone io adoro le polpette!! complimenti e grazie per essere passata da me!!!
    un bacio, Cincy

    RispondiElimina
  24. Gustosissime così preparate, ciao

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verranno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...