FAGIOLATA DI CANNELLINI E PASTA DI SALAME


Buongiorno buongiono,
periodo di corse,
latitanze dai blog,
ma soprattutto....................care mie, 
sta arrivamdo davvero la primaveraaaaaaa ..
In questo weekend infatti, mi sono dedicata all'aria aperta.
Semine, rinvasi, esperimenti da terrazzo intendiamoci eh
 ma tanta tanta voglia di stare fuori a respirare un po' di bella stagione,
di sentire il sole caldo sulla mia brutta faccia... 
come potrei non amare il sole,
io che che sono nata sotto il segno della lucertola??? 
In realtà sono un leone 
(come segno zodiacale)
con ascendente in coniglio
(perchè sono una fifona).
Il leone è un'animale della savana,
ama il caldo, stare ore sotto il sole a sonnecchiare
(dopo aver pranzato, naturalmente), 
perchè assomiglio al leone anche in questo...
se non ho la pancia piena sono pericolosa..
attacco!!!!
Ma dopo un buon pasto...
ecco che esce il cucciolo che c'è in me  ^_^
  Mio marito tempo fa mi ha soprannominata
"wailer"
diminutivo di rottwailer
per la mia aggressività quando ho fame!
Ecco perchè giro in tutti i blog alla ricerca di piatti sfiziosi e veloci,
per saziare la mia fame costante,
oltre che la mia curiosità a scoprire cose nuove da provare.
Ma state tranquille, 
stamattina ho fatto una bella colazione abbondante,
quindi sono serena e innoqua.
  A parte le mie solite stupidate giornaliere, 
oggivi lascio un contorno davvero sfizioso.
Ho preso spunto dal
blog 
che qualche giorno fa ha postato un piatto delizioso di
"fagioli zolfini in intingolo"
potete passare
e anche per rifarvi gli occhi con i suoi scatti fotografici,
io ne rimango sempre estasiata.
Non avendo però a disposizione gli ingredienti della ricetta originale,
mi sono arrangiata alla bell'e meglio,
tirando fuori un contorno stuzzicante.
Ve lo propongo nella mia versione...

Ingredienti:

fagioli cannellini in scatola
pasta di salame 


cipolla
passata di pomodoro
sale
pepe
olio
salvia

Preparazione:

In una larga padella fate soffriggere la cipolla tagliata sottile nell'olio. 
Unite la pasta di salame spezzettata con una forchetta
e fate cuocere per qualche minuto fino a rosolarla leggermente.


Aggiungete i fagioli scolati dal loro liquido di conservazione
e unite qualche cucchiaio di passata di pomodoro,
qualche fogliolina di salvia 
e aggiustate di sale.


Io ho fatto asciugare quasi tutto il sughetto,
ottenendo così un contorno  morbido ma asciutto


 ma volendo
potete tenerlo più morbido e "brodoso"
tenendolo meno sul fuoco
e spegnendo appena avrà raggiunto la consistenza che desiderate.
Una bella macinata di pepe al momento,
e il vostro velocissimo contorno è pronto.


BUON APPETITO

CHE BROCCOLO QUESTO PESTO....


Ci risiamo!!
Sono cascata un'altra volta nel pesto... 
ma questo era nel cassetto da tempo.
Si, io il pesto lo conservo nel cassetto,
soprattutto se si tratta di quello
di

Fagottini di verza


Eccomi anche oggi, 
pare che fuori sia spuntato un raggio di sole..
non vorrei essere io,
che magari mi sono fatta venire le allucinazioni
da tanto che l'aspetto.. 
Ma già ieri dentro di me c'era un sole bellissimo,
è stata una giornata emozionante,
come non mi succedeva a tempo.. 
Mi porto ancora dentro quella felicità 
e per questo,
vista la mia filosofia di Vita,
  sono certa 
di "aver attirato" il sole di oggi nella mia giornata.
Bene,
quindi tutte in piedi....
applauso.....  

Dado vegetale home made


Buongiorno buongiorno,
quest'oggi vi stupirò con effetti speciali...
Mi sono buttata.... 
no, non dalla finestra,
anche se avrei fatto la felicità di qualcuno,
almeno non correvate più il rischio di
ricette con le melanzane...hihihi..
e se vi dicessi che questo è un "sugo alle melanzane"
e vi ho fregate mettendo un titolo del post diverso,
a tradimento,
solo per attirarvi qui????????

RISOTTO CREMOSO CON PANCETTA AFFUMICATA


Ecco,
il riso è una di quelle cose 
che mangerei anche a colazione molto volentieri.
Ma siccome è poco carino,
mi limito a consumarlo ai pasti, 
sbizzarrendomi con tutti i gusti che mi saltano in mente. 
Questa è la versione del weekend appena trascorso.
Mi sono fatta crescer i baffi
per potermeli leccare...


Ingredienti:

pancetta affumicata a cubetti
ricotta
gorgonzola piccante
vino bianco
brodo vegetale
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
olio
zafferano
pepe  (facoltativo)

Preparazione:

In una padellina mettete
olio, aglio e pancetta affumicata a cubetti, 
bagnate con un goccio di vino bianco
e fatela ammorbidire.


A cottura,
versate l'olio con l'aglio della pancetta in una pentola,
quindi il riso
e fatelo leggermente tostare,
aggiungete lo zafferano
e bagnate con altro vino bianco


aggiungendo la pancetta e una foglia di alloro.


Quando il vino è quasi completamente sfumato,
aggiungete il brodo un po' alla volta
e portate la fiamma a moderata. 
Continuate la cottura,
aggiungendo man mano il brodo
e quando il riso è al dente,
aggiungete la ricotta 
e il gorgonzola tagliato a cubetti.


Mescolate bene amalgamando
per sciogliere i formaggi


Se lo gradite,
una volta impiattato
potete aggiungere una macinata di pepe bianco.

BUON APPETITO

Con questa ricetta partecipo
alla raccolta di


 

PESTO BARBOSO


Buongiorno a tutte/i e bentornata  a me.
Scommetto che vi sono mancata tanto tanto in questi giorni
dove ho fatto solo fugaci apparizioni,
ma il mio è stato un weekend piuttosto impegnato.
No, non ho bambini
da portare a correre nei prati verdi d'inizio primavera,
ho avuto solo una presenza inquietante 
che girovagava per casa 
con il telecomando attaccato alle mani,
anzi... i telecomandi, 
visto che le mani sono due,
due devono essere i telecomandi, 
TV e digitale terrestre (bella invenzione eh?).
Ogni tanto però, il segnale crolla 
e anche la presenza che avevo in casa
seguiva l'andamento della potenza del segnale....
Così mi sono dedicata a lui
dovendo fargli spesso la riprogrammazione dei canali "Vitali",
quindi torta,
caffè
assistenza totale insomma.... 
chissà quante di voi sanno di cosa sto parlando
e soprattutto che non sto esagerando..

UOVA E MELANZANE AL FORNO


Come promesso..... è arrivata!!!
Ultima (sarà vero?)
ricetta superveloce alle..... melanzaneeeeeeeeee..
E' talmente veloce che la terrete a mente senza segnarla
ne sono certa.
Senza farvi perdere ulteriore tempo, eccola...
senza dosi precise
perchè toccherà a voi personalizzarla
in base a quanti sarete a tavola.

Ingredienti:

melanzane
sale profumato agli aromi
olio
il verde di un cipollotto
uova intere
pecorino grattugiato

Preparazione:

Sbucciate e affettate a rondelle le melanzane
disponetele senza sovrapporle, in una teglia.
Ungetele d'olio, regolate di sale (pochissimo) e pepe
e mettetele in forno
facendole cuocere a 180°C ventilato per circa 15 minuti.


In una ciotola rompete le uova
aggiungete un pizzico si sale profumato
e il pecorino grattugiato. 


Sbattete bene il tutto 
e versatelo nella teglia 
sulle melanzane tolte dal forno
distribuendo in modo omogeneo
tagliuzzate in superfice il verde  del cipollotto


e infornate nuovamente sempre a 180°C ventilato,
per altri 15 minuti circa, 
controllando la cottura. 
Spegnete e togliete dal forno appena vedete una leggera doratura.


BUON APPETITO

 

MEDAGLIONI DI MELANZANE ALLE OLIVE NERE


Che vi devo dire?
In questo periodo ho la melanzanite,
brutta malattia contagiosa,
il virus è partito da Marzia
del blog 
Appena ho visto le sue polpette sono andata in brodo di giuggiole,
eh si, perchè a casa nostra,
la melanzana è una delle cose che va per la maggiore,
in qualunque stagione.
Lo so che bisogna comprare frutta e verdura di stagione,
ma visto che dietro casa c'è l'orto,
stiamo facendo la cura di broccoli, cavoli, verze e parenti.....
perdonatemi quindi 
se in questo periodo vi propongo sempre lo stesso ingrediente.
Per lo meno il modo di presentarlo
cambia un po' di volta in volta...
ma solo un po'!
In questi giorni quindi, tocca alla melanzana... 
e preparatevi, perchè non è finita qui!
Se vorRete eliminarmi dalla lista dei blog preferiti, 
vi capirò assolutamente.
Se invece trovate le mie piccole varianti una bella idea in più,
allora 
sorbitemi così come sono.... ^__^

Ingredienti: 

3 melanzane lunghe
20 gr di pecorino grattugiato
25 olive nere snocciolate
2 uova piccole
20 gr di purè in fiocchi
sale
pepe

Procedimento:

La preparazione
è perfettamente identica alla ricetta delle
sbucciatele, tagliatele a dadini 
e fatele bollire in acqua leggermente salata.
Scolatele e lasciatele sgocciolare per una mezz'ora
schiacchiandole ogni tanto nello scolapasta con una forchetta.
Mettetele in una ciotola 
e aggiungete le uova, il pecorino,
le olive tritate precedentemente nel mixer


aggiustate di sale e pepe
e date consistenza aggiungendo il purè di patate in fiocchi.
A questo punto è intervenuto il mio ultimo acquisto da Ikea,
un set di stampi in plastica,
per biscotti, torte
e in questo caso anche per i miei medaglioni. 


Ho usato il disco rotondo che vedete nelle foto
e ho dato forma.


Li ho disposti sulla placca rivestita di carta forno
li ho spolverizzati ancora un po' con il purè in fiocchi
e ho versato un filo d'olio su ognuno.


Ho infornato a 180°C ventilato a mezza altezza per circa 20 minuti.


Controllate la cottura
perchè il tempo varia
anche in base allo spessore che date ai medaglioni.


BUON APPETITO

ROSETTE DI BROCCOLI


Non so se classificare questo piatto
tra i contorni, 
i secondi 
oppure nei piatti unici.
Sta di fatto,
che me ne farei sempre una grande scorpacciata,
con la scusa che tanto al forno fanno meno male...
Ma sono gli ingredienti che ti fregano,
  ma lo rendono allo stesso tempo così buono 
da farmi dimenticare la bilancia.
Io ho scelto di classificarlo tra i "buoni"
quelli che non stancano mai 
e stuzzicano sempre l'appetito
ad ogni ora...

Ingredienti:

700 gr di broccolo lessato 
2 uova
pecorino grattugiato
pangrattato
sale
pepe
noce moscata

Preparazione:

Lessate il broccolo in acqua leggermente salata
e a cottura, passatelo nel passaverdure 
ricavandone una crema.


Aggiungete tutti gli ingredienti 
amalgamandoli bene
e regolando di sale e pepe.

  
La consistenza deve essere piuttosto morbida
da poter scivolare nel sacco decorativo. 
Riempite il sacco
e sulla placca del forno rivestita di carta forno 
bagnata e strizzata, formate delle rosette, 
un po' distanziate tra loro 
per non farle attaccare in cottura.


Un filo d'olio, poi in forno a 180°C  per 15-20 minuti
o almeno finchè non si forma la solita bella crosticina in superficie.


 Gustatele tiepide.

BUON APPETITO.

BOCCONCINI DI POLLO


Buongiorno a tutte/i
oggi vi lascio un piatto decisamente di veloce realizzazione...
Ma va?? 
Strano, perchè io di solito mi cimento in cose laboriose
piene di decorazioni e perfette, sopattutto... 
Ma che ci posso fare se all'apparenza preferisco la sostanza???
Perdonatemi questo difetto, tra gli altri centomila.
Un secondo da realizzre all'ultimissimo minuto,
avendo in casa gli ingredienti necessari, ovvio.
Io ad esempio, tengo sempre delle piccole scorte,
sia in dispensa che in congelatore.
Questo mi salva parecchie volte da quei momenti
 in cui pur continuando a stare ai fornelli tutti i giorni,
la testa si blocca 
e non c'è verso che ti venga i mente 
cosa preparare fino all'ora di pranzo o cena.
Quando succede così
infilo la testa nel congelatore
o nella dispensa 
e quello che esce esce.
Stavolta è uscito questo........

Ingredienti:

petto di pollo
funghi chiodini in scatola (la mia confezione era da 180 gr)
insalata trevisana
olio
aglio
sale
vino bianco

Preparazione:

In una larga padella, fate appassire l'insalata con l'olio e l'aglio.
A metà cottura unite i chiodini 
sgocciolati dal loro olio di conservazione
e fate insaporire pochi minuti.


Aggiungete quindi il petto di pollo
che avrete tagliato a bocconcini 
e bagnate con vino bianco (circa mezzo bicchiere).


Fate cuocere il tutto 
e se necessario aggiungete una piccola tazza d'acqua
per permettere ai bocconcini di cuocersi bene anche all'interno. 
Fate in modo che a cottura ultimata,
sul fondo rimanga un po' di sughetto.


Mettete nei piatti 
e con un cucchiaio versate questo sughetto sui bocconcini.

BUON APPETITO

POLPETTE AROMATICHE



Buongiornoooo, buon inizio settimana a tutte/i.
Finalmente con grande gioia vi annuncio che...
è arrivato il soleeeee....!!!!
E' tutta un altra Vita dai.... ma in cucina no!!
La vita è sempre quella ormai, da tempo.. 
Le richieste sono sempre le stesse, 
stessa torta, stesso risotto, stesse verdure,
e io mi annoio a fare sempre lo stesso piatto, uffa!!
Ma nonostante le mie iniziative di rinnovo (sempre bocciate)
la richiesta ricade sempre la...
Prendi le melanzane...
..le faccio ripiene  : D? 
Ma no, fai e polpette  : ((  
Ancoraaaaaaaaaa!!!!!!!! :O AAhhhhhhh, basta!!!!!
Ma le fai così buone.... Plaff, caduta! 
Ai complimenti culinari di mio marito crollo.
Perchè ormai ha capito dove colpire,
ormai sa che non mi frega buttandosi sulla nuova pettinatura
i kg persi e tutto il resto.
Lui lo sa, e colpisce...
in cucina!!!! 
La mia mente inzia a macinare tutti i vostri blog,
sia mai che mi viene in mente quella volta in cui ho letto quella variante.... macchè!!!
E poi come si fa a ricordare tutti i piatti ?????? 
Accendo il pc e..... davanti ai miei occhi il suo blog
 una ciambella di salvataggio!!! 
Marzia.... tesoro, grazieeeeeeee!!!!!!!
Proprio quello di cui avevo bisogno,
una piccola variante
ma non troppo da sconvolgere le mie classiche polpette 
(tanto amate in casa mia).
Dunque dunque, fammi leggere.. 
...interessante.
Vediamo se ho tutto.. beh, le melanzane è ovvio, ma il resto?
Si, ho tutto tranne....il pangrattato per fare l'impanatura
ne ho pochissimooo.. uff...
Faccio quindi scattare il mio "sconvolgiricette" e...
questo è quello che ne esce.....


Ingredienti:

2 melanzane piuttosto grandi
100 gr di ricotta
2 uova
la parte verde di un piccolo cipollotto
un ciuffetto di erba cipollina
2 foglioline piccole di salvia
qualche fogliolina di maggiorana
una manciata di prezzemolo fresco tritato
parmigiano grattugiato
pangrattato(nel mio caso poco, più aggiunta di purè in fiocchi)
purè in fiocchi
una macinata di pepe
sale
un filo d'olio




Preparazione:

Ho sbucciato e tagliato le melanzane a cubetti. 
Invece di farle cuocere in padella con olio,
ho seguito il consiglio di  Rossella del blog 
"L'Angolo delle Bontà" 
 e le ho fatte bollire in acqua leggermente salata.
Una volta cotte, le ho scolate e lasciate nello scolapasta per una mezz'ora,
in modo che non risultassero troppo umide nell'impasto,
le ho poi trasferite in una ciotola capiente e schiacciate con una forchetta.


Ho aggiunto tutti gli ingredienti, tranne l'olio,
ho amalgamato bene affinchè il composto risultasse piuttosto morbido.
Ho incorporato il parmigiano e il poco pangrattato che avevo in casa
regolato di sale e pepe e
per dare un po' più di consistenza ho aggiunto del purè in fiocchi,
proprio la polvere per il purè istantaneo.


Quando il composto ha preso una bella consistenza, lavorabile con le mani, 
ho formato le polpette e per l'impanatura ho optato ancora per il purè in fiocchi.
Ho rivestito la placca del forno con cartaforno bagnata e strizzata
e ho disposto le polpette. 
Un filo d'olio e in forno per 15 minuti a 180°C ventilato.


 Trascorso questo tempo ho girato le polpette 
e ho continuato la cottura per altri 15 minuti
finchè hanno preso una leggera doratura.
Il risultato è questo, consistenza molto morbida
e una bella crosticina croccante in superficie.


Un grazie particolare di cuore a Marzia
per avermi permesso di variare le mie "solite" polpette.
Come sempre, potete servirvi....


BUON APPETITO





























Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...