Polpettone.... in pressione


Mi sto trattenendo!!! Da cosa? Dal postare dolci, ne ho già in serbo uno sperimentato ieri che sta friggendo per uscire dal disco D del mio piccì.
Ma sarò buona, come una bimba della famiglia Mulino Bianco, composta e caruccia, tutta pettinata e gentile e manterrò la promessa fatta, per un po' (ma proprio poco poco) niente dolci! Qui........ in casa ci graffiamo per accaparrarci l'ultima briciola. Però, come sono carini i bambini delle pubblicità, tutti biondi (?), educati, corrono mangiano e giocano senza sporcarsi ne rompere nulla in casa, nemmeno i maroni. Quando è ora vanno a letto, e se la mamma chiama..."bambiniiiiiii, a tavolaaaa", saltellano come caprioli a mezz'aria e si adagiano al loro posto senza farsi chiamare una seconda volta....che cariiiini. 
Ma perchè parlano tutti come cartoni animati????????????? 
Hanno una voce gutturale/stridula inquietante, tutti quanti!! Ma poveretti!!! Già sembrano delle statue di cera truccate e vestire per l'occasione, mettetegli almeno una voce normale povere stelle...
Scusate, ma tutto ciò non c'entra nulla con il post di oggi.. la mia mente vaga, da un immagine ad un suono, da una notizia ad una canzone e da un primo piatto ad un secondo.... fermiamoci qui per oggi, prima che la situazione vada degenerando. Un buon secondo, da accompagnare, perchè no, anche solo con un po' di maionese velocissima =__^ 
A proprosito...chi è stata così coraggiosa, a parte Elisabetta, che ringrazio ancora per la fiducia accordatami, da provare a farla con il minipimer ? 


Ingredienti:

Attrezzatura: pentola a pressione e forno
Procedimento:

in una terrina unite alla carne macinata,
l'uovo, 


il parmigiano grattugiato, 
il phladelphia 
e amalgamate bene tutti gli ingredienti 
aggiungendo qualche cucchiaio di latte, 
per dare consistenza unite del pangrattato a piccole dosi, 
in modo da non ritrovarvi con un impasto troppo asciutto 
(nel caso succedesse, potete ammorbidirlo con un altro pochio di latte). 
Ungete lo scodello della pentola a pressione
(io ho usato quella da 5 lt) 
e impanatelo.


Ottenuta la consistenza desiderata
formate il polpettone e passatelo nel pangrattato
avvolgendolo bene in tutte le sue parti.  
Disponetelo nello scodello 
e ungete a filo con olio
coprite con il suo coperchio.

 







Sul fondo della pentola a pressione mettete una tazza abbondante d'acqua, il sostegno e adagiatevi sopra lo scodello chiuso. 
Chiudete la pentola a pressione e accendete la fiamma alta, 
poi all'inizio del fischio, abbassate del tutto la fiamma e cuocete per 40 minuti. 
Trascorso questo tempo, spegnete, lasciate scendere le valvole di sicurezza e aprite la pentola a pressione. 
Con l'aiuto di due forchette incrociate i manici dello scodello e senza scottarvi estraetelo posizionandolo su un piano. 
Apritelo, facendo attenzione a non farvi entrare l'acqua di evaporazione.


Con l'aiuto di una paletta trasferite il polpettone in una terrina in vetro o una teglia da forno, bagnate con il liquido rilasciato in cottura
 e mettete in forno ventilato a mezza altezza 
a far dorare per circa 15-20 minuti a 200°C 
Quando avrà preso una bella colorazione, 
spegnete, 
trasferite su un tagliere e fate intiepidire....




 una volta tiepido,tagliate a fette 
e accompagnate 
con il vostro contorno preferito.

BUON APPETITO
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...