Polpettone.... in pressione


Mi sto trattenendo!!! Da cosa? Dal postare dolci, ne ho già in serbo uno sperimentato ieri che sta friggendo per uscire dal disco D del mio piccì.
Ma sarò buona, come una bimba della famiglia Mulino Bianco, composta e caruccia, tutta pettinata e gentile e manterrò la promessa fatta, per un po' (ma proprio poco poco) niente dolci! Qui........ in casa ci graffiamo per accaparrarci l'ultima briciola. Però, come sono carini i bambini delle pubblicità, tutti biondi (?), educati, corrono mangiano e giocano senza sporcarsi ne rompere nulla in casa, nemmeno i maroni. Quando è ora vanno a letto, e se la mamma chiama..."bambiniiiiiii, a tavolaaaa", saltellano come caprioli a mezz'aria e si adagiano al loro posto senza farsi chiamare una seconda volta....che cariiiini. 
Ma perchè parlano tutti come cartoni animati????????????? 
Hanno una voce gutturale/stridula inquietante, tutti quanti!! Ma poveretti!!! Già sembrano delle statue di cera truccate e vestire per l'occasione, mettetegli almeno una voce normale povere stelle...
Scusate, ma tutto ciò non c'entra nulla con il post di oggi.. la mia mente vaga, da un immagine ad un suono, da una notizia ad una canzone e da un primo piatto ad un secondo.... fermiamoci qui per oggi, prima che la situazione vada degenerando. Un buon secondo, da accompagnare, perchè no, anche solo con un po' di maionese velocissima =__^ 
A proprosito...chi è stata così coraggiosa, a parte Elisabetta, che ringrazio ancora per la fiducia accordatami, da provare a farla con il minipimer ? 


Ingredienti:

Attrezzatura: pentola a pressione e forno
Procedimento:

in una terrina unite alla carne macinata,
l'uovo, 


il parmigiano grattugiato, 
il phladelphia 
e amalgamate bene tutti gli ingredienti 
aggiungendo qualche cucchiaio di latte, 
per dare consistenza unite del pangrattato a piccole dosi, 
in modo da non ritrovarvi con un impasto troppo asciutto 
(nel caso succedesse, potete ammorbidirlo con un altro pochio di latte). 
Ungete lo scodello della pentola a pressione
(io ho usato quella da 5 lt) 
e impanatelo.


Ottenuta la consistenza desiderata
formate il polpettone e passatelo nel pangrattato
avvolgendolo bene in tutte le sue parti.  
Disponetelo nello scodello 
e ungete a filo con olio
coprite con il suo coperchio.

 







Sul fondo della pentola a pressione mettete una tazza abbondante d'acqua, il sostegno e adagiatevi sopra lo scodello chiuso. 
Chiudete la pentola a pressione e accendete la fiamma alta, 
poi all'inizio del fischio, abbassate del tutto la fiamma e cuocete per 40 minuti. 
Trascorso questo tempo, spegnete, lasciate scendere le valvole di sicurezza e aprite la pentola a pressione. 
Con l'aiuto di due forchette incrociate i manici dello scodello e senza scottarvi estraetelo posizionandolo su un piano. 
Apritelo, facendo attenzione a non farvi entrare l'acqua di evaporazione.


Con l'aiuto di una paletta trasferite il polpettone in una terrina in vetro o una teglia da forno, bagnate con il liquido rilasciato in cottura
 e mettete in forno ventilato a mezza altezza 
a far dorare per circa 15-20 minuti a 200°C 
Quando avrà preso una bella colorazione, 
spegnete, 
trasferite su un tagliere e fate intiepidire....




 una volta tiepido,tagliate a fette 
e accompagnate 
con il vostro contorno preferito.

BUON APPETITO

27 commenti:

  1. Ciò che mi colpisce di più è la cottura in pentola a pressione; devo spicciarmi ad incrementare l'utilizzo della mia, finora riservata a brodi e zuppe...

    RispondiElimina
  2. Bella ricetta, non ho mai provato la cottura di un polpettone nella pentola a pressione, grazie dell'ottimo suggerimento :-)
    ciao

    RispondiElimina
  3. Sei una diavoletta tentatrice!!!!!!!! uffaaaaaa chissà che buono con la philadelphia che non posso mangiare!!!! deve essere gustoso.. morbidoso.. accidenti a te! grrrrrrr.. e vabbè.. vuol dire che ti farai perdonare con la colazione di domani mattina!!!! smackk .-D

    RispondiElimina
  4. Ciao Cri, mi piace usare la pentola a pressione mi aiuta tanto quando ho poco tempo, ma non ho mai pensato di farci il polpettone, e devo dire che ti è venuto benissimo! baci

    RispondiElimina
  5. troppo buono!!!bravissima!baci!

    RispondiElimina
  6. Io non l'ho provata, ma lo farò presto, qiandoo rinfresca, buon questo polpettone, un saluto.

    RispondiElimina
  7. Ciao! Molto particolare questo polpettone a pressione! Semplice e che si presta ad essere accompagnato da svariati contorni! Ci piac el'utilizzo del philadelphia nell'impasto, lo proveremo al posto della nostra ricotta!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Dolcissima Cry ti dico subito che nn ho ancora provato la tua maionese ma spero il più presto.Il problema e che nn so cosa sia il minipimper...mi aiuti tu a saperlo?X quanto riguarda il polpettone e na meraviglia ma si puo fare anche cn 1a pentola normale? s eno mi tocca farlo al forno e li ci metterà 1 bel pò dato che mi tocca accenderlo solo la sera dalle 19.00...uffi che pizza cn sta fascia oraria...1 abbraccione Cry e buona serata

    RispondiElimina
  9. a quest'ora queste foto non le posso vedere!!!!
    deve essere stato buonissimo!!!!
    :P

    RispondiElimina
  10. Zucchettina mia bellaaaaaaaaaaaa!!!Eccomiiiii!!!Senti, la ricetta in serbo pubblicala con la traduzione, che io di serbo non ci capisco una parola!!!Detto ciò, vado subito a comprare la pentola a pressione (ndo la metto???) perchè è troooooppo utile!!!!
    Ps: io la maionese non l'ho provata perchè non mi piace, però appena torna l'amore mio la faccio per lui e ti faccio sapere
    TVTTTTB zucchettina miaaaaaaa

    RispondiElimina
  11. wow ci credi che sono rimasta incantata a leggere i vari passaggi della tua ricetta? e come i bambini del mulino bianco non hanno mai fatto io nella mia testa facevo e faccio ancora i capricci " voglio la pentola a pressione col cestello interno!!! lo voglio lo voglio"... uff la mia piccola cucina stipata in un angolo di un miniappartamento straripa di attrezzi culinari di ogni tipo e dimensione e la lista delle cose che ancora mi mancano si allunga e il mio Amore si lamenta "ma non ne hai già troppe!!???"...Cri devo riuscire a copiarti qst ricetta e in fin dei conti il mio Amore ha scelto di condividere la vita con una che da bambina non era uguale ai bimbi del mulino bianco e che da grande ha scelto la cucina come stanza dei giochi e di "giocattoli" non ne ha mai abbastanza... ops sono stata logorroica ma i tuoi post mi contagiano se non vuoi non rendere visibile qst mio commento ok? baci

    RispondiElimina
  12. Bello questo polpettone goloso e invitante ... Se lo proviamo senza pentola a pressione fa lo stesso?
    Ciao Cri complimenti bella idea, un abbraccio a presto...

    RispondiElimina
  13. Vedo tu usi la pentola a pressione! Devo dire che un tempo la usavo anch'io e i cibi erano molto più saporiti e più veloci da cucinare ma poi mi ha preso una sorta di apprensione e così l'ho dimenticata da qualche parte.
    Con questa tua ricetta mi fai venire l'acquolina e la voglia di andarla a cercare...
    Baciotti

    RispondiElimina
  14. Buongiorno e grazie anche oggi a tutti..

    > BARBARA: ma sai che anch'io mi limitavo a cuocere pochissimo con la pentola a pressione? Poi ho comprato scodello e cestello e mi sono dilettata a provare tante ricette, sempre con ottimi risultati. Buona giornata.

    > Zucchero e Farina: grazie a te per aver agguantato l'idea ;) posterò altri piatti con questo tipo di cottura, non perderteli. bacio, buona giornata.

    > Claudia: Puoi sostituirlo con la ricotta di pecora ;) passo a farmi perdonare :) baci

    > Marie: pensa che la prima volta è stato un'esperimento, perchè non mi andava di farlo cuocere ore in pentola tradizionale... esperimento riuscitissimo.

    > Federica: grazie, buona giornata.

    > Fabiola: ti rinfrescherò la ricetta a settembre ;) vedrai che non la molli più. Buona giornata.

    > manuela e silvia: invece io farò il contrario, la prossima volta proverò con la ricotta, grazie dell'idea. Buona giornata.

    > Novelinadelorto: Eh si cara Ali, nella pentola tradizonale ci mette di più...magari puoi aspettare quando rinfresca e si accende il forno più volentieri. Il minipimer è un frullatore ad immersione, pui vedere com'è fatto digitando su google immagini la parola stessa :)
    buona giornata e grazie, mi fai sempre un sacco di complimenti :))

    > annaferna: si, te lo confermo!! Buono buono. Bacione :)

    > Manu: come sono felice che tu sia tornata!!!! Sbellicarmi dalle risate leggendo i tuoi commenti è la cosa più bella che possa fare per iniziare la giornata con tanta positività. Ma come ti vengono sempre??? Grazie terremoto, queste tue scosse di allegria mi fanno tanto ma tanto bene ^_____^ Ti abbraccio fortissimo, baci8.

    > Valentina: ma perchè non dovrei pubblicarlo??? Invece ti ringrazio di cuore, mi fa tantissimo piacere quando i commenti non si limitano a wow, bello, fantastico ecc.. A volte non capisci se è una presa in giro oppure chi scrive lo pensa davvero. Anch'io difficilemete sono di poche parole come avrai capito, quindi benvengano spesso e volentieri i commenti lunghi come il tuo.
    =__^ anch'io ho scelto la cucina come stanza dei giochi riempiendola di "giocattoli". E non ho ancora smesso di farlo, ogni tanto faccio aggiungere da mio marito qualche ripiano o mensola, abbiamo pure aggiunto dei pensili nello sgabuzzino, ovviamente sono già pieni ihihihi. Buona giornata Vale, bacione e grazie ancora.

    > I VIAGGI DEL GOLOSO: la mia scelta di usare la pentola a pressione è dovuta solo al fatto che rimane più leggero perchè cotto con quasi zero grassi, se non quelli che rilascia la carne in cottura e il filo (ma proprio filo) d'olio e il tempo decisamente ridotto. ma credo che in pentola tradizionale il risultato sia ugualmente soddifacente, mia suocera lo cuoce sempre in modo tradizionale, ed è buonissimo, solo troppo "condito". Buona giornata. baci.

    Grazie a tutti, sono felice che la cottura con la pentola a pressione abbia risosso un bel successo, per chi non l'avesse, la consiglio caldamente, ha un prezzo accessibilissimo, i cibi vengono cotti in modo più leggero e le ricette che si possono realizzare con questo tipo di pentola sono davvero tante, magari vi aggiorno con altri piatti?
    Buona giornata ^___^

    RispondiElimina
  15. wow Cri!!ma che buono questo polpettone!!nella pentola a pressione,non ci ho mai provato..e si,che la uso tutti i giorni(quasi..)
    la tua pentola è speciale pero'..noto una specie di manico in acciaio...qui non le ho mai viste cosi'...da provare assolutamente!!!mi piace,mi piace!!

    p.s l'altro ieri,ho sbirciato il sito da cui hai preso la ricetta della maionese...la detentrice della ricettta,consigliava di mettere i prodotti freddi dal frigo..ieri ci ho provato con l'olio di semi ed ingredienti freddi...ma la maionese,non ha montato bene..:(
    della serie..chi lascia la strada vecchia....ehehehe
    bacioni:-*

    RispondiElimina
  16. leggere il tuo post è stato divertentissimo,comincio meglio la mattina!
    complimenti per il tuo polpettone, da provare nella pentola a pressione, brava ciao ciao

    RispondiElimina
  17. > Elisabetta: Buongiorno Eli, il manico in acciaio che vedi è quello dello scodello che va incoperchiato e inserito nella pentola a pressione (dove avrai messo la tazza d'acqua) su di un supporto metallico, poi chiuderai a sua volta la pentola a pressione e la metterai sul fuoco. In tutti negozi di casalinghi credo tu possa trovare "lo scodello" devi acquistare quello idoneo alla "tua" pentola a pressione naturalmente ;)
    Per la maionese mi dispiace, io ho usato ingredienti a temperatura ambiente, certo non avevo lascito fuori l'uovo tuto il giorno altrimenti con questo caldo lo facevo lesso, ma non era nemmeno freddo da frigo, poi ricorda sempre la dimensione del fondo del bicchiere come ti spiegavo l'altro giorno, non deve mai essere più larga della parte finale con le lame del minipimer, altrimenti splash, smonta! E un'ultima cosa, cerca di non far rompere il rosso dell'uovo quando lo fai cadere nel bicchiere (a me si è rotto ma è venuta ugualmente, ma così ho letto, comunque l'ho già rifatta un'altra volta) ^__^ E' troppo buona!!! Se hai dubbi non esitare a chiedere ok? Sai dove trovarmi. Baci.

    > Antonella: grazie Anto, buona giornata ;)

    RispondiElimina
  18. > pesciolina: perchè apprensione? Non dirmi che anche tu come mio marito, guardi la pentola a pressione sul fuoco che fischia con sospetto??
    Se questo è il motivo che te l'ha fatta accantonare, devi stare tranquilla, pensa che ha due valvole d sicurezza e se andasse in blocco la prima, automaticamente entra in funzione la seconda. La prima che è quella che sbuffa e fischia, non ti darà nessunissimo problema se ogni volta che usi, la rimuoverai lavandola per bene insieme al resto della pentola. Le cose tenute bene non danno problemi, ciò che senti ogni tanto in giro, scoppi di caffettiere, di pentole a pressione, caldaie o vari..pensa a come magari "non viene fatta" manutenzione dei suddetti..ecco, allora si che sono cavoli... io fossi in te, ricercherei la pentola tristemente abbandonata in un angolo buio, le farei una bella doccia rinfrescante e la rimetterei all'opera, intanto sai già che i risultati saranno molto soddisfacenti come hai sperimentato in passato ;)
    Un abbraccio, baciotto.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  19. Cri sei davvero simpaticissima!!per quanto riguarda i bambini delle pubbliccitta,hai ragione da vendere!!
    e poi...la tua maionese non l'avevo vista,anche io la provero' prima possibbile,appena mi ricompro il mini piper(il mio si è rotto) ma questo polpettone lo faccio proprio nei giorni prossimi,mi piace troppo,grazie e poi ti faro' sapere!!un abbraccio!!

    RispondiElimina
  20. grazie,Cri :)cerchero' quel supporto in acciaio,adatto alla mia pentola, allora,mi sembra molto utile;)riguardo la maionese..anch'io,l'uovo,l'altro giorno(la 1° volta che l'ho fatta) l'ho tenuto 1 ora fuori dal frigo(forse anche troppo..)con queste temperature,effettivamente,pero' tutto è andato liscio,a parte l'amarognolo dell'olio..ieri,il sapore era ottimo,ma è venuta un po' liquida..pero' ho rimediato,amalgamandola alle verdurine,che avevo preparato per l'insalata russa.. eheheh..per la dimensione,sono stata attenta,Cri,va bene e per la storia dell'uovo pure,l'avevo letto anch'io...grazie ancora,cara,ti tengo aggiornata,sui prossimi esperimenti..ormai, chi mi ferma??bacioni

    RispondiElimina
  21. che buono che dev'essere questo polpettone...a me piace moltissimo in umido con le olive nere...lo devo provare sicuro..grazie

    RispondiElimina
  22. > nicole c: grazie ;) sai che farò stasera per cena, anzi, "rifarò" per la terza volta ormai??? Le pizzette di melanzane, ti ringrazio ancora tanto per avermele fatte conoscere :)
    Un bacio grande.

    > Elisabetta: non devi acquistare il supporto, ma "lo scodello" e incluso troverai il supporto da mettere sul fondo della pentola.
    Sono io che rinrazio te per la tua fiducia ^__^ sei tanto cara.
    A presto.

    RispondiElimina
  23. hai ragione sembrano robotizzati sti bambini!!! anche mio marito odia a morte la vocina strozzata e stridula che gli appioppano :-D
    ottimo il polpettone
    buon dì

    RispondiElimina
  24. Ciao Cri,è un vero piacere conoscerti!!! Adoro i polpettoni (ne ho fatto pure io uno in settimana) e questo tuo è ghiottissimo, da provare! SE vuoi conoscermi, ti aspetto . . . un abbraccio alla prossima!!!

    RispondiElimina
  25. ma com'è che ho già fame????!!!!!!! buonissimo!!!!!!! slurp! a presto! M

    RispondiElimina
  26. il polpettone è una di quelle cose ke ho fatto raramente! cmq buono! brava cri!

    RispondiElimina
  27. oh..lo scodello..va bene,Cri^;^ grazie a te,per le belle parole..bacioni

    RispondiElimina

AVVISO: i commenti anonimi, quelli con link attivi o inattivi DI QUALSIASI GENERE, verramno rimossi.
Non è quindi permesso pubblicizzare blog, raccolte, contest o quant'altro. Se volete invitarmi alle vostre iniziative, andate nella sezione contatti e scrivetemi una e-mail!!
Non assegnatemi premi ne "onorificenze"!!!!
Per questo, aiutatemi collaborando per non farmi sembrare scortese.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...