Treccine al parmigiano


Oggi voglio postarvi una ricetta veloce (strano eh?) e stuzzicante. Le treccine al parmigiano.

Penne al sugo del cavolo


"Del maiale non si butta via niente"...e perché del cavolfiore? Forse si butta qualcosa? Se mi segui un attimo ti dico come recuperare tutto, ma proprio tutto del cavolfiore.

Torta salata prosciutto e funghi


Eccomi qua, pronta per un'altra ricettina sprint. Prima di tutto voglio ringraziare chi mi segue, siete fonte di ispirazione a continuare nella cura di questo piccolo blog, nato per chi come me, le cose le fa con Amore.. beh, un attimo..... a volte faccio dei gran pasticci ma, questo non è mai stato motivo per demordere, da buon Leone, sono testarda e se una cosa non mi riesce, la rifaccio e la rifaccio, finchè esce qualcosa di guardabile oltre che commestibile.

SUGO DI NOCI E PREZZEMOLO


E' un sugo molto delicato, adatto a condire ravioli con ripieno di ricotta, ma anche pastasciutte, preferibilmente di formato corto. In giro se ne trovano molte varianti, con o senza panna, questa è una versione senza panna, con latte e olio di soia, ma puoi usare il tuo olio abituale, così come per il latte . Come sempre posterò una tecnica veloce utilizzando il mixer, ma chi ha pazienza e tempo, può utilizzare la classica con mortaio. 



INGREDIENTI:
500gr di noci (inteso con il guscio, se usi ghergli già puliti, 240/250 gr)
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai abbondanti di prezzemolo tritato fresco
20gr di pinoli
sale fino
olio di soia
latte di soia
pecorino grattugiato

PROCEDIMENTO:
Ho sgusciato le noci, in molte ricette viste in giro si raccomanda di sbollentarle per facilitare la rimozione della pellicina, ma io le ho solo strofinate leggermente mentre le sgusciavo. Nel mixer ho messo i pinoli, lo spicchio d'aglio tagliato a fettine, il prezzemolo, un pizzico di sale (poco, puoi sempre aggiungerlo alla fine, se fosse necessario) e i gherigli spezzettati. Ho tritato tutto molto finemente, fino ad ottenere un composto piuttosto consistente, poi ho versato il tutto in una ciotola, e solo in questo momento, ho aggiunto olio e pecorino, amalgamandoli bene al resto.








 Ho continuato a mescolare aggiungendo il latte, ottenendo una consistenza morbida (vedi prima foto in alto, per questo, comunque ti regolerai in base ai tuoi gusti).
Per averne sempre un po' di scorta ho diviso il sugo in bicchieri di carta, ho coperto e avvolto bene con pellicola trasparente e li ho messi nel freezer. Voilà.



Alla prossima ricetta........

LA MIA RICOTTINA CASALINGA


Io la chiamo ricotta, ma non è la solita ricotta che trovi al supermecato, e un piattino semplice semplice e veramente delicato, sostituisce il formaggio e ti da la soddisfazione classica che già conosci del *l'ho fatto io*....

Torta allo yogurt


Questa morbidissima torta, è deliziosa, buonissima a colazione ma anche a merenda, per il tipo di yogurt puoi scegliere il tuo gusto preferito. Io, questa volta, ho usato quello all'ananas e ho aggiunto un cucchiaio di cacao amaro in polvere (facoltativo). Il particolare è che per dosare gli ingredienti, va usato il vasetto dello yogurt, quindi, metti da parte la bilancia, oggi non si pesa..... Un dolce lampo, dell'ultimo minuto, che non ha nulla da invidiare ad altri più laboriosi, di lunga preparazione.

A COLPI DI PASTICCI..

Ok, ho colto la sfida di Sly, che chiedeva di pubblicare anche i pasticci. Cara mia, quello che ho fatto ieri, casca proprio a pennello con il tuo post. Mia suocera mi ha portato i gambi delle bietole (quelli bianchi e un po' duri), e sinceramente non ne avevo proprio voglia di verdura lessa, così ho deciso di trasformarli in qualcosa di più decente  (così credevo,povera illusa ), ed ecco quello che è saltato fuori.. Ah, per le dosi ho fatto ad occhio (come al solito) quando sperimento è sempre così, abbiate pazienza .

INGREDIENTI:
gambi di bietole
uova
pane grattugiato
parmigiano
sale
pepe

PROCEDIMENTO:
Ho pulito i gambi delle bietole, tenedo solo quelli più bianchi (sono meno duri), li ho messi a bagno nel lavello con acqua fredda e un po' di bicarbonato, sciacquati e messi a scolare in un colapasta per una mezz'ora circa.





A questo punto li ho sbollentati in pentola con acqua salata (giusto da ammorbidirli un pochino), li ho colati e messi su un canovaccioad asciugare. Nel frattempo ho sbattuto in una ciotola abbastanza grande da contenerli, due uova con un pizzico di sale e pepe. Li ho versati nella ciotola e ho mescolato bene per farli amalgamare con le uova.





In un vassoio largo ho fatto una base con pane grattugiato, con una pinza li ho scolati raccolti dalla ciotola e li ho messi sul vassoio con il pane grattugiato. Con una forchetta li ho girati ben bene facendoli "impanare" e ho aggiunto il parmigiano grattugiato.
Ho rivestito una teglia con carta forno bagnata e strizzata, e li ho versati li dentro. Li ho allargati bene e spolverizzati di altro parmigiano grattugiato.




Ho infornato a 180° per circa 15/20 min. finche non sono risultati belli dorati in superficie. E il risultato   è stato orrendo, come potete vedere...... In tavola però sono durati pochissimo .





Com'è il pasticcio? Abbastanza brutto?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...